Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 8 febbraio 2020

Biscotti Anzac

Il nome dato a questi biscotti e' l'acronimo di Australian and New Zealand Army Corps (ANZAC) perché, citano alcune fonti, la ricetta ebbe origine durante la prima guerra mondiale. Grazie all'assenza di   ingredienti facilmente deperibili, questi generi di conforto erano l'ideale per essere spediti, da mogli e gruppi di volontariato, ai soldati australiani combattenti all'estero. Al giorno d'oggi, gli Anzac sono ancora popolarissimi da quelle parti e vengono prodotti dall'industria in una versione più ricca dell'originale. Yotam Ottolenghi, nel suo libro "Sweet", ne dà una versione ancora diversa, sostituendo il golden syrup con il miele liquido. Io ho preparato i biscotti seguendo la ricetta che ElisabettaM ha pubblicato su un gruppo FB di ammiratori di  Yotam Ottolenghi, apportando qualche variante. Ho utilizzato solo fiocchi d'avena anziché il misto fiocchi d'avena+fiocchi di grano integrale; al posto delle uvette ho messo delle gocce di cioccolato e ho sostituito il miele con dello sciroppo d'acero. Inoltre, ho messo della pasta di vaniglia al posto della scorza grattugiata di limone.

  BISCOTTI ANZAC
elaborazione da "Sweet" di Yotam Ottolenghi e Helen Goh


Ingredienti per circa 35 biscotti:
150 g. di fiocchi di avena
90 g di cocco rapé
185 g di farina 100
100 g di zucchero semolato
40 g di zucchero di canna chiaro
125 g gocce di cioccolato fondente
1 cucchiaino di pasta di vaniglia (o i semi di 1/2 baccello)
185 g di burro
60 g di sciroppo d'acero
30 ml. di acqua
1 cucchiaino di bicarbonato

Riscaldare il forno a 170°C statico e rivestire due teglie con carta da forno.
Mescolare fiocchi d’avena, cocco, farina, zuccheri, gocce di cioccolato e vaniglia in una ciotola. In un pentolino scaldare dolcemente burro, sciroppo d'acero ed acqua fino a sciogliere il burro. Togliere dal fuoco ed aggiungere velocemente il bicarbonato, mescolando per circa 15 secondi finché  il tutto non diventi schiumoso. A questo punto, far intiepidire il composto prima di aggiungerlo agli ingredienti secchi al fine di non far sciogliere le gocce di cioccolato. Versare sugli ingredienti secchi, mescolare e quindi formare delle sfere grandi come palline da golf, del peso di circa 40 g. Metterle ben distanziate sulle teglie. Cuocere per circa 18-20 minuti, finché  i biscotti non avranno un bel colore bruno dorato, ma saranno ancora morbidi al tatto. Attendere 5 minuti prima di trasferirli sulla gratella a raffreddare. Una volta cotti non vanno conservati in un contenitore ermetico, ma in uno aperto, separando gli strati con un foglio di carta forno

2 commenti:

  1. spesso visti e mai fatti. Eu tu sei su instagram? sai che la co- autrice del libro Helen Got è su instauramm ed è molto carina e condivide molto.ste

    RispondiElimina
  2. Ciao, Stefano. pensa che i biscotti li avevo preparati più di un anno fa e poi mi sono dimenticata la ricetta nell'archivio. Sono iscritto su Instagram ma non ho mai pubblicato niente. Non ho molta dimestichezza con il mezzo (gia' ho impiegato una decina d'anni prima di decidermi ad iscrivermi su FB) ma non e' detta l'ultima. Andrò a curiosare.

    RispondiElimina