Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 18 settembre 2018

Linguine al tonno alla moda di Gennaro Contaldo, ovvero...

...tanti gusti mediterranei mescolati tra loro, con l'aggiunta dell'immancabile succo di limone e di una manciata di rucola, tanto per dare un tocco di freschezza in più. Come detto in uno dei post  precedenti, le ricette di J. Oliver e di G. Contaldo, alla prima impressione, sembrano un guazzabuglio di ingredienti messi insieme un po' a caso ma, alla resa dei conti, si rivelano dei piatti molto buoni. Sono sicura che se assaggerete queste linguine al tonno poi le preparerete sempre in questo modo. NB con la benedizione di Gennaro, ho usato linguine al posto dei bucatini ;-)



SEMPLICI LINGUINE AL TONNO 
da una ricetta di Gennaro Contaldo

Ingredienti per 3 persone
220g di pasta linguine
1 grosso spicchio d'aglio, sbucciato e tagliato a fettine
1 pezzetto di peperoncino rosso fresco, privato dei semi e dei filamenti bianchi, tagliato a dadini
1 filetto d'acciuga sott'olio, tritato
6 o 7 pomodori datterini, lavati e tagliati a meta'
3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 scatoletta da 200 g di tonno sott'olio, di buona qualità
1 manciata di capperi sott'aceto, risciacquati
il succo di 1/2 limone
una manciata abbondante di rucola
sale 

Procedimento
Lessare la pasta "al dente" in abbondante acqua salata bollente. Nel frattempo, in un saltapasta, scaldare qualche cucchiaio d'olio con l'aglio affettato, il filetto di acciuga, i pomodorini e il peperoncino. Soffriggere dolcemente per 3 minuti circa poi aggiungere i capperi e lasciar insaporire per qualche secondo. Salare poco. Con l'aiuto del "ragno", estrarre la pasta dall'acqua e farla saltare nell'intingolo, aggiungendo se occorre un mestolino dell'acqua di cottura, Unire il tonno spezzettato; mescolare; rifinire con il succo di limone e la rucola. Lasciar insaporire dieci secondi e servire immediatamente.



8 commenti:

  1. Veloce e ottima, grazie!
    Quando salti i pomodorini in padella prova a metterli con la parte tagliata rivolta verso il basso. Non hai idea della differenza di sapore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Benedetta. Mettere' in pratica il tuo prezioso consiglio.

      Elimina
  2. Se desideri una base per l'impasto del ripieno di minestra fatta in casa e detesti ricotta,parmigiano reggiano o vuoi semplicemente usare ortica o altro che fai? Puoi provare questo: fai reagire latte (o panna) e passata di pomodoro fresco. Otterrai una base neutra ideale per i ripieni. Fammi sapere cosa ne pensi.

    RispondiElimina
  3. Interessante versione da provare cosi come è realizzata

    RispondiElimina
  4. Anch'io ero un po' diffidente ma visto il tuo parere (per me sei una certezza!) ieri l'ho provata. Veramente sorprendente, che dici, si potrebbe anche provare con dei dadini di pesce spada scottati brevemente? Grazie mille.

    RispondiElimina
  5. PROVATA DOMENICA, OTTIMA! GRAZIE PER AVERLA CONDIVISA. COMPLIMENTI, SEI MOLTO BRAVA. Un caro saluto Anna

    RispondiElimina
  6. Grazie @VipeRina e grazie @Anna! Sicuramente verrebbe bene anche con il pesce spada, che ha un gusto ben preciso. Da queste ricette ho imparato che mettendo un'acciughina nei sughi di pesce questa ne fa risaltare di più il sapore e che non bisogna essere troppo diffidenti nei confronti dei cuochi d'oltremanica ;-)

    RispondiElimina