Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 30 dicembre 2007

Le chiocciole e i rotoloni briosciosi


Tra le innumerevoli ricette di lievitati che circolano per il web, ritengo queste due davvero notevoli, per bontà e velocità di preparazione, nonché per la gradevolezza degli ingredienti, abbinati in modo indovinato. Sono ricette di Elena DG di Macerata. Grazie, Elena! Ogni volta che ripropongo queste specialità, fioccano gli applausi.




CHIOCCIOLE DI PANE AL GORGONZOLA E NOCI
Ingr. 300 gr di farina (mista 0 e 00), 40 gr di burro fuso e intiepidito, 12 gr di lievito di birra fresco, 50 ml di latte tiepido, un uovo a temperatura ambiente, sale e acqua q.b.
Per il ripieno: 150 gr di gorgonzola, 80 gr di noci, 150 gr di formaggio da spalmare.

Sciogliere il lievito nel latte e poca acqua con 1 cucchiaino di zucchero, lasciar riposare per 5-10 minuti. Poi impastare tutti gli ingredienti ed aggiungere un po’ di sale. Formare una palla con l’impasto che dovra’ essere un po’ più morbido del pane normale (tipo pain brioche) e porre a lievitare coperto da un canovaccio fino al raddoppio del volume. Riprendere l’impasto, sgonfiarlo e dividerlo in due. Stendere le due metà in rettangoli di circa 15 cm di larghezza e 35 di lunghezza. Spalmare di formaggio i due rettangoli, lasciando un bordo di circa 2 cm e mezzo. Porre sul formaggio spalmato dei pezzettini di gorgonzola e di noci. Avvolgere nel senso della lunghezza, arrotolare su se stessi i due rotoli (separatamente) a formare due chiocciole. Con il coltello, praticare delle piccole aperture sulla superficie delle chiocciole e distribuire sulla superficie del sale grosso. Porre a lievitare in forno a 40-50 ° fino al raddoppio. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 20 minuti circa. Tagliare a fettine la chiocciola o…mangiarla a morsi!
Elena D.G.- Macerata



Rotolo briochoso al radicchio

INGR: 350-400 gr di farina (0 e 00), 20 gr di lievito di birra, 60 ml di latte tiepido, 1 cucchiaino di zucchero, 60 ml di olio e.v., 2 uova, sale.
Per il ripieno: un cespo di radicchio, una salsiccia o della pancetta, parmigiano grattugiato a volontà.

Tagliate il radicchio a striscioline sottili e stufatelo in pentola con dell’olio extravergine. Quando sarà ormai quasi cotto, aggiungete la salsiccia sbriciolata e sfumate con un dito di vino. Salate e pepate.
Nel frattempo, preparate l’impasto sciogliendo il lievito nel latte tiepido con lo zucchero. Lasciate riposare qualche minuto e poi aggiungete la farina, le uova non fredde, l’olio ed iniziate ad impastare. Per la quantità di farina, regolatevi in base ai liquidi. Aggiungete il sale solo verso la fine ed impastate ancora. L’impasto deve risultare liscio e morbido come quello di un pain brioche.
Mettete in una ciotola unta leggermente e ponete a lievitare coperto, in forno a 40 gradi, fino al raddoppio.
Stendete poi l’impasto ed ottenete due rettangoli (spessore circa mezzo cm, non meno). Disponete il radicchio con la salsiccia e spolverizzate con abbondante parmigiano. Arrotolate a mo’ di biscotto arrotolato dolce e ponete di nuovo a lievitare in forno intiepidito per mezz’ora. Spennellate di rosso d’uovo e cuocete poi a 190 gradi per circa 20-25 minuti.
Elena D.G.-Macerata


Note: Nella seconda ricetta, uso 5 o 6 cespi di radicchio tardivo trevisano, soffritti con uno scalogno e unisco 3 salsicce (esselunga)del tipo "tritato al coltello".

6 commenti:

  1. Buon Anno cara amica, con una speranza che ci porti molta serenità
    a presto

    RispondiElimina
  2. Grazie per gli auguri, Sergiott. Che il nuovo anno sia generoso con tutti noi dei doni della pace e della tranquillità. un abbraccio anche alla tua famiglia.

    RispondiElimina
  3. le mitiche chiocciole! ne ho fatte diverse versioni, sempre buone.

    RispondiElimina
  4. benissimo ricetta trovata, visto il successo che hanno avuto domenica con Lucrezia le farò al più presto! un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. ciao, carissima! come hai visto, questa volta, anziche' fare due sole chiocciolone, ne ho preparate (con le stesse dosi) nove piu' piccole. Hanno sempre un gran successo e, ogni volta, ringrazio mentalmente Elena, l'inventrice della bella ricetta. Quando hai gente e non vuoi diventare matta, le puoi preparare qualche giorno prima, cuocerle appena dorate e, una volta fredde, congelarle. Al momento opportuno,le toglierai dal freezer qualche ora prima di servirle, le farai scongelare e le farai rinvenire in forno caldo per una decina di minuti.Saranno fragranti come appena fatte! A presto e un bacione a Lucrezia e Leonardo.

    RispondiElimina
  6. PS prova anche (per voi adulti) il rotolone con salsiccia e radicchio: e' spaziale! per averne conferma,chiedi alla zia Laura :) a dicembre, quando viene a stare da noi, prepariamo sempre sia le chiocciole che i brioscioni.

    RispondiElimina