Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 14 gennaio 2012

Crespelle verdi ripiene

Questa versione "in verde" delle classiche crespelle l'avevo preparata lo scorso autunno, quando le mie piante di borragine erano ancora in piena produzione. In mancanza di tale ortaggio, potete tranquillamente utilizzare delle foglie tenere di spinacio. E' un piatto confortante, famigliare, molto adatto a queste giornate di gennaio che cominciano ad essere veramente fredde. E cosa c'è di meglio, con questo tempo, di un buon piatto gratinato al forno?


Per ottenere una dozzina di crespelle occorreranno:

130 g di farina 00
un pugnetto di foglie di borragine (50 g circa)o spinaci novelli
2 uova medie
250 ml di latte fresco
un pizzico di sale
noce moscata
20 g di burro fuso + un extra per ungere il padellino

Scottare per due minuti le foglie di borragine in poca acqua bollente; scolarle, strizzarle benissimo e farle raffreddare. Frullare le uova con la borragine, poi versare il preparato sulla farina e mescolare con un frustino, aggiungendo gradualmente tutto il latte e, infine, il burro fuso. Salare e profumare con una grattugiata di noce moscata. Se l'impasto vi sembrerà con qualche grumo, dare una passata con il frullatore ad immersione. Far riposare per una mezz'oretta. Al momento opportuno, scaldare un padellino antiaderente(18 cm di diametro)appena unto con poco burro, versarvi un mestolino di pastella, far ruotare il padellino affinché il composto si spanda su tutto il fondo. Quando si sarà rassodato, girare la crêpe e farla cuocere anche sull'altro lato. Tutta l'operazione dovrà durare pochissimi minuti. Impilare le crêpes su un piatto man mano che vengono cotte.

Ripieno:
500 g di ricotta di pecora
100 g di toma piemontese
150 g circa di prosciutto cotto
una cucchiaiata di parmigiano grattugiato
sale, pepe bianco, noce moscata

Tritare il prosciutto al coltello; ridurre a dadini la toma. Passare la ricotta al setaccio e mescolarla al prosciutto e ai formaggi. Condire con sale, pepe e una grattugiata di noce moscata. Se il composto fosse troppo sodo, ammorbidirlo con qualche cucchiaio di besciamella.

Salsa besciamella:
350 ml di latte
25 g di burro
20 g di farina
sale e noce moscata

Fondere il burro in una casseruolina; stemperarvi la farina e, dopo un minuto, versarvi sopra, poco alla volta, il latte freddo. Portare a bollore e cuocere la salsa per 5 minuti. Salare e profumare con la noce moscata.

Montaggio:
Ungere con un po' di burro una pirofila da forno. Stendere sul tagliere una crespella, spalmarla con il composto, chiudere a ventaglio o a cannellone. Distribuire sul fondo della pirofila qualche cucchiaiata di besciamella, riempire con le crespelle e completare con la salsa rimasta. Spolverare con una manciata di parmigiano grattugiato. Cuocere in forno caldo a 200°C per circa 20 minuti.


20 commenti:

  1. Interessantissime...già copiate!!!Ho molta borragine nel mio giardino.
    Buon fine settimana a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Mariabianca, buona domenica a te. Stamattina sono uscita a controllare lo stato del mio giardino e le pianticine di borragine resistono, nonostante il gelo. Mentuccia, erba di sanpietro e erba cipollina, acetosa:kaputt! Sono sicura che ributteranno a primvera.

      Elimina
  2. Mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca, hanno un aspetto morbido e caldo e poi l'idea di farle così verdi....fantastica. Le proverò sicuramente...tipico cibo di conforto..
    Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie delle belle parole. Tutti i cibi al forno, per me, sono cibo di conforto, e in questo periodo ce n'e' davvero bisogno.
      Benvenuta!

      Elimina
  3. che buone le crespelle verdi poi sono invitanti, brava......ah!!! ti va di partecipare al mio contest, con tutto il cuore.....passa da me per i dettagli baci maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'invito, Maria. Non ti prometto niente per il contest perche' in questo periodo sono molto occupata, ma appena avanzo un po' di tempo...

      Elimina
  4. La borragine non la trovo, ma gli spinacini sì, quindi provvedo a copiarti.
    Domanda: ma il sotto delle crespelle non ti si sfalda quando le esci dalla teglia?
    Uso carta forno non imburata e copro le crespelle con alluminio per i primi 15 minuti. Per esempio, il ripieno di ieri sera erano zucchine trifolate con zafferano e gamberetti saltati con erbe e aglio, quindi piuttosto asciutto. Sopra sono diventate belle croccantine, ma sotto erano molto morbide e ho dovuto fare molto attenzione mentre le trasferivo nel piatto.
    Hai qualche trucco?
    Un abbraccio,
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, carissima Marina, e buon anno! Venendo alla tua domanda, ti diro' che io imburro molto bene la pirofila e poi metto sempre un velo di besciamella per isolare le crespelle dal fondo. A me succede piu' spesso che, mentre faccio le operazioni di porzionatura, ogni tanto se ne stracci qualcuna perche', non vedendo bene i margini(seppelliti sotto la besciamella), con la paletta la incido a meta', con conseguente fuoriuscita del ripieno. Essendo un piatto che preparo per la famiglia, nessuno se ne ha a male :)
      un abbraccio

      Elimina
  5. mmmm......buone e quindi scrivo la ricetta anche se la borragini è un pò complicata da trovere...
    ciao katia

    RispondiElimina
  6. Ciao, Katia. E' vero, la borragine, fuori dalla Liguria, e' molto difficile da trovare, a meno che non te la coltivi personalmente. Comunque, bietoline o spinaci (o anche ortiche)vanno benissimo, e la differenza di sapore non si sente.
    abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ma che meraviglia! e pensare che proprio da poco ho ricomiciato a fare le crepes, proverò questa tua ricetta con gli spinaci e sono sicura che sarà un vero successo!
    Buona domenica carissima♥

    RispondiElimina
  8. Eh si non c'é niente di meglio... Le proverò con gli spinaci.a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se ti sono piaciute, Milla. A presto

      Elimina
  9. La borragine mi è morta due volte accidenti..vediamo s erispunterà qualcosa a primavera...Non capisco come mai :(
    DEtto ciò queste crespelle sono FAVOLOSE!!!bacione

    RispondiElimina
  10. Generalmente, essendo una infestante, la strappi da una parte e te la ritrovi dall'altra. Vedrai che a primavera rispunta. Ora la mia e' ridotta a pochissime piantine, molto basse, ma l'estate scorsa aveva raggiunto dimensioni ciclopiche e l'ho dovuta diradare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. un colore così primaverile è di buon augurio! bellissime e delicate di certo piaceranno a tutti! un bacione Eu...

    RispondiElimina
  12. Grazieee, Chiara! Un bacione a te

    RispondiElimina
  13. hanno un aspetto davvero goloso!! Assaggerei anche adesso che è ora di merenda!

    ciao Eugenia, un bacio

    Giuli

    RispondiElimina
  14. Ciao, Giuliana, un bacione anche a te!

    RispondiElimina