Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 21 aprile 2010

Asparagi con salsa vinaigrette

Questa salsa è buonissima non solo con gli asparagi, ma anche con i carciofi lessati, con le patate bollite o come accompagnamento a del pesce cotto a vapore.



Per 2 persone
2 mazzetti di asparagi
2 uova sode
1 cucchiaino di senape di Digione
2 cucchiaini di aceto bianco
sale, pepe bianco del mulinello
4 cucchiai circa di olio extravergine delicato
2 o 3 cucchiai di vino bianco secco
1 cucchiaio di capperi sott'aceto
un ciuffetto di prezzemolo (possibilmente appena colto)

Eliminare l'estremità più dura degli asparagi, pelare la parte finale dei gambi con l'ausilio di uno sbucciatore; lavarli accuratamente e legarli in mazzetti. Metterli a lessare, in una pentola alta e stretta, in acqua bollente leggermente salata, avendo cura di tenere le punte fuori dall'acqua (dovranno cuocere con il solo vapore). Coprire e cuocere a fuoco medio per circa 15-20', a dipendenza della loro dimensione. Una volta pronti, estrarli con delicatezza dalla pentola, slegarli e accomodarli su un piatto da portata. Irrorarli con la salsa e servirli immediatamente, decorando con gli albumi tritati.

SAUCE VINAIGRETTE: Sbucciare le uova sode, separando gli albumi dai tuorli. Tritare finemente i primi e tenerli da parte. Mettere i tuorli in una ciotola e schiacciarli con i rebbi di una forchetta; unire un pizzico di sale e una macinata di pepe, la senape e l'aceto bianco. Con l'aiuto di un frullino elettrico, cominciare ad amalgamare questi ingredienti, ottenendo un composto liscio e consistente. Unire, a filo, l'olio, continuando a frullare a bassa velocità, come si fa con la maionese. Diluire la salsa con il vino bianco, completando con i capperi (ben sciacquati dal liquido di governo e asciugati) e il prezzemolo tritato.

9 commenti:

  1. Salsa deliziosissima. Ne faccio una simile, e mi pare che ne abbiamo anche parlato, con cui accompagno i filetti di persico preparati come quelli che tu servi col riso.
    Ora: asparagi, a me!
    Grazie stelin!

    RispondiElimina
  2. Domani ci sono i miei a cena( una volta all'anno quindi obbligatorio fare bella figura), fra i piatti ho già predisposto e pure preparato un'insalata di punte d'asparago, peperoni al forno e pinoli tostati, tutti insieme stanno beatamente riposando nella loro vinaigrette in frigo!!.....se stanotte non mi alzo!

    Un abbraccio....Fabi

    RispondiElimina
  3. Orsy: secondo me, la novità di questa versione della vinaigrette stà nell'aggiunta del vino bianco(nel libro di cucina francese da cui ho attinto, si consiglia il vino rosso e ulteriori 2 tuorli crudi-il che era troppo per le mie convinzioni). Che ne pensi del vino rosso? un abbraccio
    @Fabi: in questo periodo, ho proprio voglia di cose fresche e croccanti: la tu ainsalata è un'ottima idea. Grazie di averla condivisa!
    un abbraccio
    eugenia

    RispondiElimina
  4. Vino rosso con il limone?!?!
    In cucina: uso il rosso solo con la carne...
    Uno strizzotto anche a te

    RispondiElimina
  5. sto provando gli asparagi in diversi modi...mi segno anche questa, e ne approfitto finchè si trovano !!

    RispondiElimina
  6. Buoni, giorni fa abbiamo raccolto asparagi selvatici..ne avevo fatto un post sul blog della sardegna in inglese...
    Li trovate anche dalle vostre parti?

    RispondiElimina
  7. @orsy: pure a me il vino reosso non ispirava, nemmeno per il colore che avrebbe donato alla salsa. Ma, scusa l'indiscrezione, dove hai letto che ci va il limone?
    @astrofiammante: Bentornata!!! io vado ghiotta di asparagi e, adesso che è stagione, cerco di proporli in tutti i modi possibili anche se, per i miei gusti, la morte loro è lessati e conditi con olio buono e parmigiano a pioggia.
    @monika: da queste parti so che si trovano i germogli del luppolo selvatico (chiamati popolarmente bruscandoli o luertiis), ma io non ne ho mai incontrati. Domenica scorsa ho fatto una passeggiata in aperta campagna, vicino ad alcuni piccoli corsi d'acqua, ma ho raccolto solo cime di ortica (ottime per farci il risotto-pubblicherò a breve la mia ricetta).

    Un abbraccio
    eugenia

    RispondiElimina
  8. ciao, te l'ho già detto che ho cambiato indirizzo? www.stelladisale.it
    per il bannerino "blog uniti contro il plagio" se ti va di aggiornare il link l'indirizzo è:
    http://www.stelladisale.it/2009/03/blog-uniti-contro-il-plagio/

    RispondiElimina
  9. Ciao, stella. Bentornata! Vado subito ad aggiornare i miei link.
    un abbraccio
    a presto
    eugenia

    RispondiElimina