Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 18 aprile 2006

Torta di pane alla ticinese

Specialità del Canton Ticino. La lunga cottura è necessaria e il riposo di una notte affina i sapori e rassoda la torta in modo ottimale. Consiglio di prepararla la sera per servire il giorno dopo. Ottima degustata con un bicchierino di buon Porto o un Picolit.





TORTA DI PANE ALLA TICINESE
300 g di pane raffermo senza crosta
9 dl di latte fresco intero
1 stecca di vaniglia tagliata in due per la lunghezza
70 g di uvetta sultanina
70 g di scorze d’arancia candite
4 cucchiai di grappa
100 g di mandorle sbucciate
100 g di cioccolato fondente al 75% di cacao
1 cucchiaino di cannella
una spolverata di noce moscata
3 uova
80 g di zucchero
30 g di pinoli
zucchero al velo per lo spolvero
Far bollire il latte con la stecca di vaniglia. Nel frattempo, tagliare il pane a dadini e metterlo nel recipiente del food processor. Versarci sopra il latte caldo filtrato e azionare la macchina fino a rendere il tutto un composto cremoso. Polverizzare gli amaretti. Aggiungerli al pane. Tritare le mandorle con il cioccolato fondente e unire il tutto alla massa.Aggiungere l’uvetta sultanina e i canditi precedentemente ammollati nella grappa.Profumare con la cannella e la noce moscata.Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice e chiaro, unirlo delicatamente al resto.Versare in uno stampo da 26 cm di diametro, imburrato e infarinato, cospargere con i pinoli e cuocere in forno preriscaldato a 170° per 2 ore e mezza circa. Servire il dolce il giorno dopo, spolverizzato di zucchero al velo.

Nessun commento:

Posta un commento