Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 25 giugno 2009

Confettura di ciliegie all'anice e Kirsch

L'estate è una stagione davvero generosa per varietà, colori e sapori della frutta. I mercati, in questo periodo, sono una gioia per gli occhi e per il palato. Se riuscirete a tener lontano i ghiottoni di famiglia, a cui non parrà vero di potervi sottrarre le ciliegie che state con così tanta pazienza snocciolando, quest'inverno vi ritroverete una confettura sublime.




1 chilo di ciliegie già denocciolate
100 g di zucchero di canna
400 g di zucchero semolato
succo di 1 arancio
succo di 1/2 limone
1 stella d'anice
1 stecca di vaniglia tagliata in due longitudinalmente
1 mela verde
2 cucchiaiate di Kirsch

La sera: preparare in una capiente bacinella le ciliegie, coperte dal succo degli agrumi, dagli zuccheri e dagli aromi. Sigillare con pellicola e lasciare macerare in frigo per una notte. Il mattino dopo: scolare la frutta e mettere il liquido prodotto in un tegame dal fondo pesante. Aggiungere la vaniglia, l'anice e la mela, sbucciata e grattugiata (o tagliata a minuscoli pezzi). Far cuocere una decina di minuti, schiumando spesso. Quando la mela sarà morbidissima, togliere dal fuoco e frullare con il minipimer (tenendo da parte gli aromi). Aggiungere le ciliegie e rimettere sul fuoco. Proseguire la cottura per circa 20' (impossibile dare tempi precisi), finché il composto avrà raggiunto la giusta densità. A questo punto, dopo aver tolto l'anice e la vaniglia, io frullo brevemente la confettura, lasciando dei pezzi grossolani. Rimettere sul fuoco per pochi istanti, controllare la densità con la prova piattino, spegnere. Profumare con il liquore e invasare nei recipienti caldi e sterilizzati. Chiudere, capovolgere fino a raffreddamento. In genere, si riempiono 3 vasetti medi.




5 commenti:

  1. sembra davvero ottima, cercavo qualche suggerimento per una cnfettura di ciliegie appena denocciolate... ed eccola qua! Grazie cara! :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! questa confettura è una delle mie preferite; pensa che ho già quasi finito i vasetti che ho riempito il mese scorso...
    grazie della visita
    fammi sapere se ti è piaciuta
    eugenia

    RispondiElimina
  3. L'ho modificata assai eheh ho usato i semini di anice (prima tostati un poco) e sono quelli che mi piacciono di più in questa confettura! Buonissima, davvero! non mi sarebbe venuto in mente di abbinarli alle ciliegie! grazie :))
    Ho saltato il tempo di macerazione :\ inoltre - anzi, sostanzialmente:) - l'ho fatta all'aceto balsamico e ho usato solo 4 cucchiai di zucchero (come si è addensata? Con un poco di alga naturale e insapore, ovvero il kuzu in polvere:)

    RispondiElimina
  4. è vero, il sapore dell'anice stellato conferisce alla confettura una nota aromatica particolare anche se non invadente come, temo, avverrebbe usando l'anice normale.Buona l'idea di tostare i semi! grazie del riscontro. A presto

    RispondiElimina