Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 15 settembre 2011

Pane naan

La ricetta l'ho presa dall'ottimo volume "Il grande libro dei cuochi", Rizzoli Editore, ed ho trovato le dosi perfette (se escludiamo quelle dell'acqua, sempre difficili da quantificare). Di facile esecuzione, il naan bread è un buon aiuto quando ci si trova senza pane nella dispensa e si è fatto troppo tardi per uscire a comprarlo in negozio. Io l'ho accompagnato a degli spiedini di pollo speziato e ad una fresca insalata "guacamole-style".

Ingredienti per 4 pani naan:

250 g di farina bianca 00
5 g di lievito di birra (l'angolino di un panetto)
150 g di acqua a 22°C *
50 g di yogurt naturale scremato
3/4 di cucchiaino di lievito in polvere per torte salate
1 cucchiaino di sale fino
olio di semi (io olio di oliva)
burro chiarificato
facoltativi 2 cucchiai di coriandolo (io ho messo prezzemolo) finemente tritato

* inizialmente ho messo 100g d'acqua, per poi aggiungerne ancora pochissima durante la lavorazione. E' sempre prudente non iniziare mai un impasto con l'intera quantità di acqua indicata, poiché ogni farina ha una diversa caapcità di assorbire i liquidi, senza contare il clima, l'umidità dell'ambiente, etc.).

Far sciogliere, su fiamma debole, un pezzetto di burro chiarificato e, a quello che non si aggiungerà nell'impasto, unire del prezzemolo tritato (servirà per pennellare il pane in cottura). Versare l'acqua in una ciotola, farvi sciogliere il lievito di birra e, mescolando con una forchetta, aggiungere metà della farina. Far riposare l'impasto, coperto, per mezz'ora. Trascorso questo tempo, unire lo yogurt, il sale e il lievito in polvere. Mescolare tutto con le mani, formando una palla morbida e leggermente collosa. A questo punto, aggiungere 2 cucchiaini di olio, 2 cucchiaini di burro fuso e impastare sulla spianatoia per far assorbire i grassi. Rimettere nella ciotola, coprire e far riposare per 15'. Trascorso questo tempo, versare sulla pasta un altro cucchiaino di olio e uno di burro fuso, metterla sulla spianatoia leggermente unta e lavorarla bene per un minuto. Rimettere nella ciotola e far riposare per altri 15'. Ora la pasta sarà diventata liscia e setosa. Impastarla leggermente sul ripiano unto d'olio per un minuto, poi dividerla in quattro pezzi. Spolverizzare di farina e far riposare per 5 minuti. Stendere un pezzo di pasta in uno strato sottile, dandogli la caratteristica forma a goccia e spolverizzandolo bene di farina. Nel frattempo, scaldare un wok a calore moderato (io ho usato una padella antiaderente perché non ho un coperchio del diametro adatto al wok); quando sarà ben caldo prendere il pezzo di pasta e adagiarlo nel recipiente. Pennellarne la superficie con il burro al prezzemolo, coprire il wok con un coperchio, abbassare la fiamma e far cuocere per qualche minuto. Sorvegliare attentamente il naan: dovrà comiciare a gonfiarsi leggermente e a formare qualche bolla d'aria sulla superficie. Sollevare il pane con le pinze e girarlo sull'altro lato. Cuocere ancora per un minuto, pennellando sempre di burro alle erbe. Proseguire nello stesso modo con gli altri pezzi.



2 commenti:

  1. Non conoscevo questa preparazione, mi sembra bellissima e mi tornerà certamente utile! :))

    RispondiElimina
  2. @Assunta: sono molto contenta! Buona domenica.

    RispondiElimina