Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 1 settembre 2009

Crostata di mele di Laura Ravaioli


Una ricetta di Laura Ravaioli, chef del Gambero Rosso Channel. Con gli ingredienti indicati si ottiene un quantitativo di pasta frolla abbondantemente sufficiente per due crostate. Se ne può utilizzare una parte e congelare il resto oppure confezionarci dei biscotti.

Per la frolla:
500 g di farina
250 g di zucchero
250 g di burro
5 tuorli
pizzico di sale
vaniglia o rapatura di limone

Per decorare:
3 mele rosse (io ho usato golden), sbucciate e tagliate a fettine
gelatina o marmellata di albicocche

Preparare la frolla nel solito modo e lasciarla riposare al fresco anche per una giornata. Stenderla in uno stampo con il fondo mobile (Ø 24cm); ricoprire la superficie con le fettine di mela, procedendo per cerchi concentrici. Consiglio di Ravaioli: se rimangono degli avanzi di mela, tagliarli in minuscola dadolata e deporli al centro della crostata, come il capolino di una margherita. Cuocere in forno a 170°C per circa 45'. Estrarre la crostata dal forno e lasciarla raffreddare nello stampo. Pennellare le mele con un po' di gelatina (o di marmellata) di albicocche, precedentemente fatta sciogliere sul fuoco.

2 commenti:

  1. eu,
    ma in questa crostata non c'è una liason, crema o altro?
    non resta asciutta?
    la foto è bellissima.

    RispondiElimina
  2. ciao, Erika, che bello rileggerti!
    Se non ricordo male, la Ravaioli diceva che questa crostata è un dolce molto casalingo, senza troppe pretese. Non l'ho trovata asciutta perché le mele, specie se messe con una certa abbondanza, creano una bella consistenza. Anche la gelatina, spalmata sopra, contribuisce a mantenere un giusto grado di umidità.
    Un abbraccio e a prsto
    eugenia

    RispondiElimina