Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 30 luglio 2019

Torta allo yogurt

L'altro giorno, seguendo la pagina Facebook della rivista La Cucina Italiana, sono stata attirata dalla ricetta della loro torta allo yogurt, propagandata in questi termini: "la vostra colazione non sarà più la stessa!", con tanto di punto esclamativo. Detto fatto,  l'ho voluta preparare, trovandola un gradevole e onesto dolce da colazione senza tuttavia gridare al miracolo. Forse, per i miei gusti, si potrebbe aumentare leggermente la nota agrumata, aggiungendo un po' più di scorza di limone e credo non sarebbe male, a colazione, farcirla con un velo di confettura di albicocche.
'
TORTA ALLO YOGURT
da una ricetta de La Cucina Italiana


Ingredienti per 2 stampi rettangolari monouso da 20x10 cm.

150 g di burro, morbido
180 g di zucchero semolato
la scorza grattugiata di un limone, non trattato
un pizzico di sale
1 cucchiaio di estratto naturale di vaniglia
4 uova, a temperatura ambiente
320 g di yogurt greco, non freddo di frigo
250 g di farina 00
80 g di amido di mais
1 bustina di lievito per dolci

burro e farina per gli stampi
zucchero a velo per decorare

Procedimento
Preriscaldare il forno, statico, a 180 gradi C. Imburrare e infarinare gli stampi. Setacciare la farina con l'amido di mais e il lievito. Mettere nella ciotola dell'impastatrice il burro, la scorza grattugiata del limone, un pizzico di sale e la vaniglia. Frullare a bassa velocità  per un minuto poi aggiungere lo zucchero e montare il composto, a velocità  media, per 10 minuti, per ottenere un composto soffice e spumoso. Aggiungere le uova, uno alla volta, attendendo che ogni uovo sia completamente amalgamato prima di inserirne un altro, sempre battendo a bassa velocità  A questo punto unire lo yogurt, mescolando sempre delicatamente. Usando una spatola di silicone, mescolare al composto le polveri setacciate, aggiungendole gradualmente. Versare negli stampi e cuocere in forno caldo, sul ripiano più  basso,  per 50 minuti. Verificare la perfetta cottura infilzando al centro del dolce uno spiedino di legno: dovrà  uscirne asciutto. Lasciare nel forno spento ancora 10 minuti poi sformare i dolci e farli raffreddare su una gratella. Una volta freddi, spolverarli con un po' di zucchero a velo.

Osservazioni: a degustazione avvenuta, direi che un po' più di scorza grattugiata di limone ci starebbe molto bene.
La piccola aiutante procede alla tradizionale ripulitura a mano della ciotola. Un gesto classico che entrerà a far parte dei suoi ricordi d'infanzia.

Nessun commento:

Posta un commento