Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 3 gennaio 2007

Triangoli alle mandorle e nocciole (una ricetta di Alda M.)

 I TRIANGOLI ALLE MANDORLE E NOCCIOLE DI ALDA
 Questa è una ricetta a cui sono molto affezionata. L'autrice, una signora intelligente e generosa che non dimenticherò mai, la pubblicò, un paio d'anni fa, sul sito Altrotempo. Sono dolcetti squisiti: una base di frolla ricoperta da un ricco impasto a base di burro, zucchero, mandorle e nocciole. Come tocco finale, i dolcetti vengono intinti a metà nel cioccolato fondente. Ottima idea per un "dolce presente" da regalare agli amici, confezionati in sacchettini di cellophane per alimenti decorati da un fiocco. Grazie, Alda.

Impastare 300 g farina, 100 g di zucchero, 2 uova, 130 gr di burro e un cucchiaino di lievito, far riposare al fresco il tempo di preparare il ripieno; nel frattempo accendere il forno a 175°.
Fondere su fuoco basso 200 g di burro con 200 g di zucchero, 4 cucchiai d'acqua, aroma di vaniglia o cannella, fare dare un bollore, togliere dal fuoco e aggiungere 200 g di mandorle e 200 g di nocciole, entrambe tritate grossolanamente.
Stendere la pasta sottile in una larga teglia rettangolare foderata di carta da forno, cospargerla con 7 (*) cucchiaiate di marmellata di albicocche, poi spalmarvi il composto di mandorle e nocciole. Cuocere 45 minuti circa. Lasciare raffreddare nella teglia, poi tagliare a quadrati (non più piccoli di 5 - 6 cm di lato, altrimenti si sbriciola tutto) e questi a triangoli. Se proprio si è supergolosi, si può intingere un angolo dei triangoli in cioccolato fuso...
Si accompagnano splendidamente al caffè.
(*) io metto solo 3 cucchiai di marmellata di albicocche.

Ecco come si presenta l'impasto cotto, prima di essere tagliato.

1 commento: