Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 1 luglio 2018

Torta alle pesche e yogurt

Inizia la stagione delle torte con la frutta estiva e anche quest'anno non mi sottraggo al rito di provare un nuovo dolce.  In verità ne ho in programma anche un altro, un po' più magro (non contiene burro), di cui ho ritrovato la ricetta su un foglietto vergato con la grafia spigolosa di mia madre, ma per oggi accontentiamoci di questo e sarà un goloso accontentarsi.

TORTA ALLE PESCHE E YOGURT


Ingredienti per uno stampo a cerniera Ø 26 cm o due stampi Ø 16 cm 
(io ho fatto due torte piccole)
100g di burro, morbido
150g di zucchero semolato
2 uova, bio, a temperatura ambiente
125g di yogurt greco (o aromatizzato alla pesca)
1/2 bustina di lievito per dolci
250g di farina 00
1 cucchiaio di estratto naturale di vaniglia (o la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato)
un pizzico di sale
3 grandi pesche gialle (500g circa), sbucciate e tagliate a spicchi
50g di zucchero di canna extrafine
1/2 cucchiaino di cannella in polvere

burro e pangrattato per lo stampo
zucchero a velo per spolverare il dolce

Procedimento
Preriscaldare il forno a 180°C. 
Imburrare e cospargere di pangrattato lo stampo (o gli stampi). Nella ciotola dell'impastatrice mettere il burro e cominciare a montarlo con le fruste. Unire piano piano lo zucchero e continuare a montare fino ad ottenere una massa soffice e chiara. Unire le uova, uno alla volta, la vaniglia e quindi lo yogurt. Incorporare, a velocità minima,  la farina, setacciata con il lievito e il sale. Distribuire il composto nello stampo (o suddividerlo negli stampi) e appoggiarvi sulla superficie gli spicchi di pesca. Mescolare lo zucchero di canna extrafine con la cannella e spolverare le pesche con il preparato. Cuocere in forno caldo per 35-40 minuti, a dipendenza delle dimensioni dello stampo. Estrarre dal forno; aspettare 5 minuti prima di sganciare i bordi dello stampo e trasferire la torta (o le torte) su una gratella. Decorare con poco zucchero a velo.


2 commenti:

  1. Mi piace perchè permette di fare dolci con frutta di stagione

    RispondiElimina
  2. Si, rimangono buonissimi i dolci con la frutta e vanno bene ciliegie, pesche, albicocche, lamponi, mirtilli...

    RispondiElimina