Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 30 maggio 2019

Risotto limone e menta con stracciatella

Un paio di settimane fa ho letto sul sito di La Cucina Italiana la ricetta di questo risotto. Dopo averlo eseguito alla lettera (a parte il non uso della pentola a pressione), mi sono però accorta che alcuni passaggi erano, secondo me, superflui. Per esempio, le foglie di menta si possono essiccare  in pochi secondi nel forno a microonde anziché usare il forno tradizionale per un'ora; viceversa, non vedo questo gran risparmio di tempo cucinando il risotto in pentola a pressione, con il rischio di non calibrare bene i tempi e ritrovarsi un riso passato di cottura. Anche le scorze di limone cotte nello sciroppo di zucchero, a mio parere, perdono gran parte della freschezza; una grattugiata di scorza al momento di servire apporterà un fantastico profumo e quel tocco di acidità utile a fare da contrasto alla dolcezza dell'insieme. Ultimo consiglio: non siate avari con la polvere di menta. Apporta una freschezza incredibile alla preparazione.

RISOTTO LIMONE E STRACCIATELLA


Ingredienti per 4 persone
brodo vegetale (sedano, carota, cipolla)
1 scalogno, tritato finemente
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine di oliva
burro
2 cucchiai di Parmigiano Reggiano, grattugiato
1 limone, non trattato, la scorza grattugiata
foglie di menta fresca
200 g di stracciatella

Procedimento
Preparare la polvere di menta: lavare ed asciugare una ventina di foglie di menta. Metterle tra due fogli di carta bianca da cucina e passare nel microonde (800W di potenza) per qualche minuto. Iniziare con 3 minuti e procedere poi ogni 15 secondi, fino a quando le foglie saranno secche. Lasciarle raffreddare; sbriciolarle con le dita e passarle attraverso un setaccio per ricavarne una polvere.
Preparare il brodo vegetale mettendo in pentola a pressione le verdure, ben mondate, e 1200 ml di acqua. Al fischio, calcolare 20' di cottura. Salare e tenere al caldo sul fornello.
Avviare il risotto mettendo in un tegame un filo d'olio e una noce di burro. Farvi sudare, a fiamma moderata, lo scalogno, aggiungendo qualche cucchiaio di brodo per non farlo bruciare. Quando lo scalogno si sarà ridotto ad una crema, aggiungere il riso. Farlo tostare qualche minuto; bagnare con il vino bianco, facendolo evaporare completamente. Versare qualche mestolo di brodo bollente e proseguire versando brodo fino alla cottura del riso. Mantecare con un'altra noce di burro e il parmigiano. 
Presentazione. Suddividere il risotto nei piatti fondi. Mettervi al centro un po' di stracciatella. Profumare con la scorza grattugiata del limone, qualche fogliolina fresca e abbondante polvere di menta. 





4 commenti: