Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 1 marzo 2010

Minestra di orzo, patate e porri

In casa mia, tre sono le minestre più amate: la minestra di riso e prezzemolo, la minestra di riso e spinaci e quella di orzo, patate e porri. Quest'ultima, in particolare, una vecchia ricetta della Cucina Italiana (marzo 1984), è un autentico comfort food che vi ristorerà nelle fredde sere invernali. La base delle mie minestre è sempre il porro; con quel suo sapore dolce e delicato rende speciale ogni preparazione.



Per quattro persone:

brodo di carne (oppure di dado) q.b.
1 patata media
2 porri
150 g di orzo perlato
un ciuffo di prezzemolo
noce moscata
una noce di burro
formaggio grana grattugiato

Lavare, sfogliare delle prime guaine e affettare a rondelle i porri. Sbucciare e risciacquare la patata. Trasferire gli ortaggi nella pentola contenente il brodo e portare a bollore. Unire l'orzo, cuocere per circa 30'. Raccogliere la patata con la ramina e schiacciarla con una forchetta. Rimetterla nella pentola e proseguire la cottura per una decina di minuti o finché l'orzo sarà ben cotto. Nel frattempo, mondare e lavare il prezzemolo, tritandolo finemente. Quando la minestra sarà pronta, spegnere il fornello, condire con una noce di burro, il prezzemolo trito e una bella grattugiata di noce moscata. Scodellare la minestra e passare a parte il grana.

2 commenti:

  1. Buona e calda!!! Complimenti mi piace molto...un bacio Luciana

    RispondiElimina
  2. @Luciana: è davvero buonissima questa minestra, saporita e rinfrescante allo stesso tempo.
    Grazie e a presto
    un abbraccio
    eugenia

    RispondiElimina