Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 16 marzo 2010

Torta al caffè cotta al vapore

Nella nostra famiglia tutti amano festeggiare il compleanno con la torta preferita. Mio marito, per esempio, predilige la meringata, mentre la figlia maggiore chiede la crostata ai due cioccolati e la minore stravede per la crostata ai lamponi con crema soffice alla vaniglia ( per la verità, siccome il dolce è particolarmente laborioso e sempre a rischio di fallimento fino all'ultimo istante, la mia ragazza, la scorsa estate, sentendomi brontolare e accidentare senza posa mi ha detto: "Mamma, se la torta ti costa tanta agitazione e nervosismo, non me la fare più!"). Io, al contrario, bypasserei volentieri il mio anniversario ma, non potendomi sottrarre al rito, preparo una cosa piuttosto sobria e priva di fronzoli, come si addice al mio carattere sostanzialmente schivo. Ad ogni modo, sobrietà e mancanza di fronzoli non significano necessariamente un prodotto scadente, anzi... Per questa ragione ho deciso di presentare la mia Torta al caffè cotta al vapore al concorso organizzato da Genny per festeggiare il primo genetliaco del suo blog. Mio vecchissimo cavallo di battaglia, l'ho persino portata ad un raduno di forumisti della Cucina Italiana online. La ricetta proviene dal manuale della mia vaporiera elettrica Girmi; io ho soltanto modificato, nel corso del tempo, la glassa di copertura.





Per la torta:
120 g di burro
120 g di zucchero
3 uova intere
1 cucchiaino di pasta di vaniglia o i semi di un baccello
2 cucchiai rasi di caffè solubile
75 g di farina bianca 00
75 g di maizena
2 cucchiaini da tè di lievito in polvere
1 pizzico di sale

Aiutandosi con delle fruste elettriche, montare a lungo il burro, lasciato a temperatura ambiente, con lo zucchero; aggiungere in seguito le uova, uno alla volta, la vaniglia e il caffè, sciolto in pochissima acqua calda. Quando la massa sarà ben gonfia, unire la farina, setacciata con la maizena, il lievito e un pizzico di sale. Versare l'impasto in uno stampo da plum-cake, precedentemente imburrato e con il fondo ricoperto da una striscia di carta forno. Coprire con un foglio di carta forno imburrato e un ulteriore foglio di alluminio, per sigillare bene il tutto. Adagiare lo stampo nel cestello della vaporiera e cuocere la torta per 75 minuti. Lasciare raffreddare il dolce prima di glassarlo.

Per la glassa al cioccolato:
100 g di cioccolato fondente al 50% di cacao
50 g di cioccolato fondente al 75% di cacao
1 cucchiaino di caffè solubile
1 cucchiaio di zucchero
3 cucchiai di acqua
3 cucchiai di latte
mandorle a fette o granella di nocciole

Mettere il cioccolato spezzettato in un tegamino, versare sopra il caffè, un cucchiaio di zucchero, l'acqua e il latte bollenti. Far sciogliere a bagnomaria amalgamando il tutto; versare sulla torta, distribuendo la glassa sulla superficie e sui fianchi. Far leggermente colorire, in un padellino antiaderente, le mandorle a fette (o le nocciole). Quando saranno freddate, cospargerle sul dolce.

Annota bene: E' possibile utilizzare il forno tradizionale, portandolo alla temperatura di 170°C e cuocendo la torta per circa 40 minuti (verificare con uno stecco), ma la particolarità di questo dolce sta tutta nella cottura a vapore, che conferisce all'impasto una sofficità e leggerezza particolari.

8 commenti:

  1. Sei sempre stata uno dei miei punti di riferimento e non c'è giorno che non curiosi su questo blog: il mio è un augurio speciale, pieno di gratudine e di ammirazione- per le cose che fai e, soprattutto, per la persona che sei
    Buon compleanno
    Ale

    RispondiElimina
  2. grazie tantissimo, Ale, mi hai commossa. Te lo dico in un orecchio, tanto non ci sente nessuno: il mio compleanno cade in ottobre e, prossimamente, di candeline ne spegnerò cinquantaquattro :DDDD

    Gli auguri sono comunque graditissimi e li incamero più che volentieri. Come si suol dire, comincio a mettere il fieno in cascina...


    ti abbraccio con tantissimo affetto
    eugenia

    RispondiElimina
  3. Tanti auguri cara Eugenia:sei giovanissimaaaaa!!!!
    La torta? Deve essere proprio buona
    baci

    RispondiElimina
  4. @germana: un bacione. Grazie mille!

    RispondiElimina
  5. Tanti tanti auguri!!! complimenti per questa delizia!

    RispondiElimina
  6. grazie Federica, sei sempre gentile.
    a presto

    RispondiElimina
  7. scusa eugenia m'era sfuggita la lettura del post,
    sono in tempo per farti mille auguri per il tuo compleanno?
    mille auguri carissimi!!!
    ad una donna speciale dal tocco elegante in tutto quello che fa!

    RispondiElimina
  8. @Papavero: si è creato un equivoco: la ricetta pubblicata aderisce ad una raccolta sulle torte di compleanno. Il mio, cade ad ottobre. Grazie comunque dei tuoi graditissimi auguri; li considero un anticipo...
    un abbraccio
    eu

    RispondiElimina