Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 16 marzo 2008

Frittatina dell'orto


Splendida stagione, questa, con temperature miti e, specie dopo la pioggia, con un'aria pulita e fresca che invoglia alle passeggiate in campagna. Dopo la messa solenne delle Palme, sono tornata a casa un po' in ritardo e con le idee non troppo chiare su cosa preparare per pranzo. Dopo un rapido giro in giardino, ho recuperato qualche tenera foglia di borragine, un ciuffo di silene, due bietole, una foglia di menta, due rametti di cerfoglio e due di maggiorana. Ho lavato tutto quanto e ho fatto appassire le erbe, escluso maggiorana, menta e cerfoglio, in un leggero soffritto di olio e cipollotto. Ho battuto due albumi e un uovo intero (solo perché i due tuorli li avevo usati per una maionese la sera prima-andranno benissimo tre uova intere)con un pizzico di sale e una macinata di pepe, ho aggiunto le erbette tritate insieme alla maggiorana, alla menta e al cerfoglio, ho cotto in padella antiaderente una frittatina. L'ho tagliata in triangoli e l'ho servita per l'aperitivo con dei crostini ai porri e una bottiglia di Prosecco di Valdobbiadene.

Nessun commento:

Posta un commento