Il contenuto di questo sito può essere riprodotto solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 11 settembre 2020

Le crostatine di Bea

La mia nipotina, come tutti i bambini, adora dare una mano nei lavori di casa, sia che si tratti di prendere in mano lo straccio della polvere che di pasticciare in cucina. Qualche tempo fa, per non farla annoiare durante i lunghi pomeriggi estivi, le ho chiesto di darmi una mano a preparare delle crostatine, dolci che a lei piacciono molto sin da quando era un bebè. Come ho avuto modo di appurare, quando si diventa nonni si impara a non avere più molto a cuore l'ordine in casa e anche questa volta ho chiuso volentieri un occhio sulla farina sparsa sul pavimento e su tutti gli attrezzi sparpagliati in giro. Con un guizzo di creatività, la piccola Bea ha deciso di riempire la sua crostata con due gusti di composta e, con gli sfridi, ha confezionato un grazioso biscotto a forma di cagnolino. A fine lavoro, è stata fiera di aiutarmi a lavare gli stampi e gli altri accessori, pulendoli con grande scrupolo. 

LE CROSTATINE DI BEA


Ingredienti per 5 piccole crostate, diametro 10 cm cad.

Per la pasta frolla
250 g di farina 00
125 g di burro freddo, tagliato a dadini
110 g di zucchero semolato
2 tuorli d'uovo
1 pizzico di sale
la scorza grattugiata di 1 limone, non trattato
1/2 baccello di vaniglia (i semi)

composta (o confettura) di albicocche e di ciliegie

Procedimento
Il giorno prima, preparare la pasta frolla. 
Sulla spianatoia, fare la fontana con la farina setacciata e un pizzico di sale. Unire - al centro - il burro, freddo e tagliato a cubetti, gli aromi e i tuorli. Manipolare con la punta delle dita fino a formare un composto sabbioso. Aggiungere lo zucchero e i tuorli, lavorando rapidamente fino a formare un panetto omogeneo. Appiattirlo con il palmo delle mani; fasciarlo nella pellicola e conservarlo in frigo fino al momento dell'uso. Tutto il lavoro può essere fatto velocemente con il robot da cucina: frullare farina, sale e burro fino a formare un composto sabbioso Unire zucchero, aromi e tuorli, frullando ad impulsi fino a compattare l'impasto.
Il giorno dopo, estrarre il panetto di frolla dal frigo e lasciarlo rinvenire a temperatura ambiente per una mezz'ora. Nel frattempo, imburrare leggermente 5 stampi antiaderenti da crostata, aventi il diametro di 10 cm cad. Stendere la frolla, sul piano di lavoro infarinato, ad uno spessore di circa 5 mm. Ritagliare 5  cerchi, diametro 12 cm,  e rivestire con essi gli stampi. Bucherellare il fondo di ogni stampo con i rebbi di una forchetta. Distribuire una cucchiaiata di composta dentro ogni stampo, livellandola con il dorso del cucchiaio. Decorare la superficie con qualche ritaglio di impasto. Se avanza un po' di frolla, potrete usarla per fare dei biscotti. Mettere gli stampi in frigo mentre il forno raggiunge la temperatura di 180 gradi, statico. Cuocere per circa 25 minuti. Una volta cotte le crostatine, toglierle dal forno ed aspettare 10 minuti prima di estrarle dagli stampi. Farle raffreddare completamente sopra una gratella.






4 commenti:

  1. Dolcezza è in rima con tenerezza? LG

    RispondiElimina
  2. I bambini riescono a divertirsi anche rimettendo in ordine. Beati loro, io che lotto da una settimana con le valigie da disfare.

    RispondiElimina