Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 9 dicembre 2006

Terrina di maiale e verze con salsa alla crescenza


TERRINA DI MAIALE E VERZE
300 g di lonza di maiale
300 g di coppa di maiale
200 di salsiccia
2 uova
6 cucchiaiate di parmigiano grattugiato
8 foglie di verza
mezzo cucchiaino di semi di finocchio pestati nel mortaio
burro per ungere la terrina
sale, pepe nero macinato al mulinello

Lavare molto bene le foglie di verza, scartando quelle più dure, scottarle in acqua bollente salata per 3 minuti. Scolarle, raffreddarle sotto un getto d’acqua e disporle su un panno ad asciugare.
Tagliare la salsiccia in bocconcini di circa 3 cm e spellarli. Rotolarli nel grana e avvolgere ognuno in un pezzetto di verza.
Tagliare a grossi pezzi le carni e passarle al tritatutto (disco medio). Mettere in una ciotola, aggiungere le uova, 3 cucchiai di grana, i semi di finocchio pestati, sale e pepe.
Imburrare una terrina (anche il coperchio), foderarla con le foglie di verza, fare uno strato di carne, appoggiarci sopra la salsiccia avvolta nella verza, ancora carne, salsiccia e carne. Coprire con le rimanenti foglie di verza, distribuire qualche fiocchetto di burro e il resto del grana. Chiudere la terrina con il coperchio e cuocere in forno (io ho cotto a bagnomaria) a 190°/200° per 50’. Togliere il coperchio e lasciar colorire in forno per ancora 10 minuti.
La ricetta, un po' modificata nelle dosi, proviene da sale&pepe, novembre 2004

Si può completare la preparazione con questa
SALSA ALLA CRESCENZA
200 gr di crescenza
1,5-2 dl di latte
sale e pepe, noce moscata

Portare ad ebollizione il latte, unire poi la crescenza preoccupandosi che il tutto scaldi e si amalgami ma non bolla. Condire con sale, pepe e noce moscata. Formare un letto di salsa ed adagiarvi, nel mezzo, una fetta di terrina. Se la salsa impazzisce perché l'avete fatta bollire, recuperatela aggiungendo un cucchiaino da caffè di maizena sciolto in un po' di latte.

Nessun commento:

Posta un commento