Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 6 marzo 2007

Riso nero Venere con corona di gamberi

Il riso nero Venere è un riso selezionato e prodotto in Italia. Si differenzia dal riso comune non solo per il profumo (che ricorda quello del pane appena sfornato o del legno di sandalo) ed il gusto ma anche per alcune sue peculiarità organolettiche che lo rendono utile alla salute. Ha un contenuto di ferro 4 volte superiore al riso comune ed il doppio di selenio. L'elevatissimo contenuto di antociani, sostanze vegetali presenti anche nei mirtilli ed in altri vegetali, capaci di catturare i radicali liberi ed evitare l’ossidazione, danno al riso Venere il suo caratteristico colorito nero. Questa varietà di riso non è geneticamente modificata.Il suo nome, dedicato alla Dea dell'Amore, deriva dal fatto che nell'antica Cina veniva considerato afrodisiaco.




Ingredienti per 4 persone
320 g di riso nero Venere
30 gamberoni
1 cipolletta
2 spicchi d'aglio
2 foglie di alloro
1 carota
1 gambo di sedano
alcuni gambi di prezzemolo
sale, pepe q.b. o un pizzico di peperoncino
olio extravergine
un bicchiere di vino bianco secco
mezza bottiglia di passata rustica Cirio

Preparare un fumetto di pesce in questo modo: pelare, lavare e affettare la carota e il gambo di sedano. Affettare mezza cipolla. Pelare uno spicchio d'aglio. Mettere queste verdure in una pentola, in compagnia di una foglia di alloro e qualche gambo di prezzemolo, aggiungere poco olio extravergine e farle rosolare dolcemente. Unire il carapace e le teste dei gamberi, schiacciandole per far uscire tutti gli umori, annaffiare con mezzo calice di vino bianco, lasciar sfumare, unire un bicchiere di acqua bollente e lasciar cuocere una ventina di minuti. Passare attraverso un colino cinese, premendo sulle verdure. Si dovrà ottenere circa 3/4 di bicchiere di fumetto.



Nel frattempo, lessare il riso (occorrerà lo stesso tempo). In un largo tegame o un wok nettere un filo d'olio, lo spicchio d'aglio, mezza cipolletta tritata e una foglia di alloro. Lasciar appassire e unire i gamberoni, scottarli brevemente per circa un minuto, sfumare con il resto del vino bianco.


Lasciar insaporire ancora un minuto, togliere i gamberi e unire la passata di pomodoro e il fumetto tenuto da parte, cuocere una decina di minuti, salare e pepare. Rimettere i gamberi nel tegame, lasciar scaldare un minuto e rifinire con del prezzemolo tritato.


Scolare il riso nero, condirlo con pochissimo olio, pressarlo in uno stampo rotondo, rovesciare sul piatto di portata e contornare con i gamberi. Servire bollente.

2 commenti:

  1. Interessante accoppiata, ma non avrei messo la passata di pomodoro. Proverò questa ricetta con e senza , poi ti racconto. Ciao, Dixe

    RispondiElimina
  2. Ciao, Dixe. Questo tipo di riso, proprio per le sue caratteristiche un po' particolari, si sposa molto bene, secondo me, con i sughi al pomodoro. Se provi qualche intingolo non pomodoresco, fammelo sapere. Ci terrei ad avere un tuo giudizio. Grazie per la visita e a presto
    eu

    RispondiElimina