Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 24 febbraio 2012

Baccalà con i ceci



Sono davvero infiniti i modi di cucinare questa buonissima materia prima. Recentemente ho trovato sul sito Newsfood una ricetta molto interessante, che unisce il baccalà ai legumi e alla verdura, il tutto arricchito dall'intenso profumo del rosmarino e dell'aglio. Detto fatto l'ho preparata, con la benedizione (ha gradito molto) di mia figlia.

BACCALA' CON I CECI (da una ricetta di Annie Feolde)

Ingredienti per due persone:
300 g di baccalà già spugnato
semola di grano duro
200 g di ceci già lessati (un vasetto)
2 rametti di rosmarino
2 spicchi d'aglio
1 foglia di alloro
2 foglie di salvia
250 g di spinaci novelli
sale, pepe nero di mulinello
olio extravergine
buccia di limone tagliata a fiammifero e sbollentata per 2 minuti

Scolare i ceci dal liquido di conserva, sciacquarli brevemente e metterli a scaldare in poca acqua bollente, leggermente salata ed aromatizzata con la foglia di alloro. Mettere in un padellino 2 cucchiai di olio extravergine saporito, uno spicchio d'aglio, le foglie di salvia e un rametto di rosmarino. Scaldare molto lentamente, in modo da far sprigionare tutti i profumi senza far colorire l'aglio. A questo punto, scolare i ceci eliminando l'alloro; metterli in una piccola terrina e versarci sopra l'olio profumato, facendolo passare attraverso un colino. Regolare di sale e profumare con una generosa macinata di pepe. Tenere in caldo. Lavare gli spinaci e gettarli in un wok con la sola acqua rimasta attaccata alle foglie. Saltarli a fiamma allegra per un paio di minuti; salare poco poi, con l'aiuto di una pinza, prelevarli dalla padella e metterli in una fondina, eliminando tutta l'acqua residua. Condire con un filo d'olio extravergine e tenere in caldo. Asciugare bene il filetto di baccalà; spellarlo e tagliarlo in 6 piccoli pezzi. Infarinarli nella semola. Mettere a scaldare in una padella un po' d'olio extravergine con il secondo spicchio d'aglio e il rametto di rosmarino rimasto. Quando l'olio sarà ben caldo, eliminare gli aromi e mettervi i pezzi di baccalà, facendoli cuocere un paio di minuti per parte. Asciugarli infine su della carta assorbente. Disporre sui piatti caldi un fondo di spinaci scottati; distribuirvi tutt'intorno i ceci, mettendo al centro tre pezzi di baccalà per commensale. Guarnire con i filetti di buccia di limone e un filo d'olio extravergine.

Annota bene: generalmente compro il filetto di baccalà (già ammollato) la mattina per cucinarlo la sera e, nel frattempo, lo pongo in una bacinella colma di acqua fresca. A tempo debito, lo asciugo molto bene, elimino pelle ed eventuali lische, e lo taglio a pezzi, procedendo poi alla preparazione culinaria.

14 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie! Forse e' un po' laboriosetto (si sporcano tante pentole) ma il risultato e' veramente gustoso. Ciao

      Elimina
  2. baccalà e ceci è buonissimo, io lo faccio in un modo un po' diverso, più tipo "stufato" ma questa versione un po' croccantina mi ispira molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Gaia. Ci metti anche il pomodoro? Ho letto che la versione con pomodoro e ceci appartiene alla tradizione toscana. Anche dalle mie parti si cucinava un piatto simile, ma senza ceci. La nonna friggeva il baccala' pastellato, poi lo ricuoceva in un sugo di pomodoro molto ricco di cipolla. Lo chiamava "merluzzo in pettorina", forse per la camicina di pastella che rivestiva il baccala'.

      Elimina
  3. che bella ricetta, allegra e vivace, innova un classico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! mi fa molto piacere il tuo commento.Ciao.

      Elimina
  4. un buonissimo abbinamento, che io non ho mai fatto e per cui c'è sempre una prima volta ^____^ ciauzzzzz

    RispondiElimina
  5. Ma certo, astrofiammante! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ottimo! Buon fine settimana cara Eu♥

    RispondiElimina
  7. Ciao, Fabi. Ovviamente, non c'e' bisogno di specificarlo, il baccala' lo puoi spolverare con la farina di mais. Io ci avevo provato con dei filetti di cernia e ti garantisco che viene un piatto ottimo.
    Abbraccio

    RispondiElimina
  8. ... il baccalà non l'ho mai cucinato, e credo sia difficilmente trovabile a Milano, ma vorrei provare questa ricetta con il merluzzo... l'abbinamento pesce-ceci mi pare ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ella, basta andare in pescheria e lo trovi di sicuro. Ogni tanto, quando vedo dei tranci belli polposi, lo compro anche all'Esselunga e ti assicuro che è buonissimo.
      Un abbraccio

      Elimina
  9. bello trovare qualcuno che apprezza annie foldie, è stata per anni una grande ispiratrice della cucina, un bel piatto lo proverò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le donne in cucina sanno aggiungere quel tocco delicato e raffinato allo stesso tempo che forse manca a molti colleghi maschi; peccato siano così poche!
      Questa ricetta è ormai entrata di diritto nel nostro repertorio familiare.
      Un abbraccio

      Elimina