Il contenuto di questo sito può essere riprodotto solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 22 maggio 2024

Insalata di tonno e legumi (e altro ancora)

Dopo tanta pioggia oggi è uscito il sole,  regalando una giornata dal clima mite, Anche l'ideazione del pranzo è stata influenzata dal tempo meteorologico e cosa richiama la bella stagione meglio di una ricca insalata? Ho voluto coniugare il tonno con una bella varietà di legumi, qualche striscia di peperone precedentemente arrostito, un po' di rucola, dei pomodorini colorati e una saporita vinaigrette. Il risultato è stata una combinazione di ingredienti davvero riuscita che vi consiglio di cuore.

 INSALATA DI TONNO E LEGUMI


Ingredienti per 2 o 3 porzioni
1 vasetto da 360 g di lenticchie lessate (230 g peso sgocciolato)
1 vasetto da 125 g  g di ceci lessati (125 g peso sgocciolato)
80 g di fagiolini lessati, tagliati in piccoli segmenti
3 falde di peperone arrostito (vedere qui la procedura), tagliati a filetti
8 pomodorini multicolor, lavati e tagliati a metà
1 lattina da 200 g di tonno sott'olio d'oliva (120 g peso sgocciolato)
1 cucchiaio colmo di prezzemolo tritato
50 g di foglie di rucola

Vinaigrette alla senape e scalogno
1 cucchiaino ben colmo di senape delicata
2 cucchiai di succo di limone + la scorza grattugiata
1 cucchiaio di aceto di Sherry
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1/2 scalogno, sbucciato e tritato finissimo (6 g peso netto)
sale fino q.b.
pepe nero dal mulinello

Procedimento
Preparare la vinaigrette mettendo in un ciotolino il sale, il pepe, la senape, il succo di limone e l'aceto. Mescolare con un frustino per sciogliere bene il sale poi aggiungere a filo l'olio, montando la salsa fino a farla addensare. Completare con la scorza di limone (quantità a piacere) e lo scalogno tritato finissimo. 

Sciacquare molto bene i legumi sotto un getto di acqua fredda.  Versarli in un pentolino colmo di acqua bollente e farli riscaldare per un paio di minuti; scolarli e disporli in una ciotola capiente. Aggiungere i fagiolini, il peperone e il prezzemolo tritato, condendo il tutto con due terzi della vinaigrette preparata. Mescolare delicatamente; assaggiare e sistemare di sale, aggiungendo altro succo di limone, se occorre.

In un piatto di portata profondo disporre uno strato di rucola e condirla con un filo della vinaigrette rimasta. Mettere al centro i legumi conditi, guarnendo con i pomodorini e il tonno spezzettato. Versarci sopra le ultime gocce di vinaigrette e portare in tavola.










giovedì 16 maggio 2024

Salmone tandoori

Ho trovato la ricetta del Salmone Tandoori dello chef Tom Kerridge sul numero di maggio 2024 della rivista Good Food. Avevo già preparato qualcosa di simile molti anni fa (vedi Salmone Tandoori con riso basmati e spinaci) ma questo mix di spezie e la presenza agrumata del lime ne fanno una versione più gustosa. Rispetto alle dosi della rivista, ho cotto il salmone nell'Air Fryer; ho aumentato la quantità di yogurt (nell'originale erano 100 g) e diminuito quella di salmone, trattandosi di pasto per 2 persone e sostituito il peperoncino del Kashmir con del pepe di Caienna. Dato che ho avuto qualche difficoltà a spellare il salmone dopo cotto, la prossima volta toglierò la pelle e credo che il pesce non ne soffrirà poiché la spessa coltre di marinata allo yogurt basterà a mantenerne la polpa umida e succulenta.
Come contorni, lo chef consigliava un'insalata di carote e cetrioli, del chutney rapido di pomodoro e un dressing verde ma io, avendo un avanzo di peperonata in frigo, ho accompagnato il salmone con un gustosissimo e velocissimo cous cous di mais.

SALMONE TANDOORI 
adattamento di una ricetta di Tom Kerridge


Ingredienti per 2 persone
300 g di filetto di salmone con la pelle
2 piccoli spicchi d'aglio, sbucciati e grattugiati 
un pezzetto di zenzero fresco, spellato e grattugiato 
il succo di 1 lime 
150 g di yogurt greco 
1/2 cucchiaino di pepe di Caienna
1 cucchiaino di curcuma in polvere 
1 cucchiaino di cumino in polvere 
2 cucchiaini di coriandolo in polvere 
2 cucchiaini di paprika dolce affumicata 
un buon pizzico di sale fino
una macinata di pepe nero
1 cucchiaio di olio d'oliva per spennellare 

Procedimento
Preparare la marinata mescolando in una ciotola lo yogurt, il succo di lime, aglio e zenzero grattugiati, le spezie, sale, pepe e olio. Bagnare e strizzare un foglio di carta forno e appoggiarci il salmone (pelle all'ingiù). Spalmarci sopra la marinata allo yogurt e lasciarlo riposare, al fresco, per una mezz'oretta. Trascorso questo tempo, trasferire nel cassetto dell'Air Fryer (o sulla placca del forno acceso a 240°C, statico) e cuocere in modalità Air Fry 200°C per 20 minuti (lo stesso tempo se cotto in forno tradizionale).
Servire decorando la superficie con del prezzemolo riccio o, come consiglia Kerridge, con rondelle di peperoncino verde.

Io ho accompagnato il salmone con del cous cous di mais ravvivato da un po' di peperonata.
Per il cous cous di mais per 2 persone
100 g di cous cous di mais 
1 cucchiaino di Ras el Hanout (miscela di spezie nord africana)
200 ml di acqua bollente salata
1 filo d'olio extravergine d'oliva

Procedimento
Mettere in un pirex il cous cous di mais  e il Ras el Hanout. Mescolare bene con una forchetta per distribuire le spezie. Unire un filo d'olio d'oliva. Coprire con l'acqua bollente salata. Sigillare la ciotola con pellicola e lasciare riposare per 5 minuti. Trascorso questo tempo, il cous cous avrà assorbito tutta l'acqua. Eliminare la pellicola e sgranare il cous cous con due forchette. Servire ben caldo.








mercoledì 15 maggio 2024

Torta di ciliegie (versione 2024)

La breve stagione delle ciliegie è appena incominciata ed è pacifico che io ne faccia le protagoniste di qualche dolce. L'altro giorno volevo portarne uno ad una riunione tra amici e, fedele alla tradizione del mese di maggio, la scelta è caduta su una vecchia ricetta che preparo da anni proprio in questo periodo. Ho solo aumentato di poco la grammatura di alcuni ingredienti, per poter riempire uno stampo quadrato che si è prestato molto bene al taglio di porzioni regolari. 

TORTA DI CILIEGIE




Ingredienti per uno stampo quadrato di 20 cm per lato 
90 g di burro, morbido 
un pizzico di sale 
1 cucchiaino di pasta di vaniglia (o la buccia grattugiata di 1/2 limone) 
125 g di zucchero + 1 cucchiaio per le ciliegie 
2 uova, a temperatura ambiente 
70 g di farina di mandorle 
150 g di farina 
2 cucchiaini di lievito per dolci 
2 cucchiai di kirsch (o rum)
350 g di ciliegie, varietà Bigarreau
una manciata di mandorle a fette 

burro e farina per lo stampo
zucchero a velo per decorare

Procedimento
Denocciolare le ciliegie; metterle in una terrina e irrorarle con un cucchiaio di Kirsch (o rum bianco) e un cucchiaio di zucchero. Tenerle da parte. Accendere il forno e portarlo a 180°C, statico. Mettere il burro (tolto dal frigo un'ora prima) in una ciotola con un pizzico di sale e la vaniglia; cominciare a montare con le fruste elettriche. Unire lo zucchero e continuare a sbattere con la frusta finché il composto sarà gonfio. Unire le uova, uno alla volta, mescolando a lungo, poi la farina di mandorle e la farina bianca, setacciata con il lievito. Profumare con l'ultimo cucchiaio di kirsch e con il liquido rilasciato dalla macerazione delle ciliegie.  Prendere lo stampo; imburrarlo e infarinarlo. Versarci dentro il composto, livellando la superficie con una spatola. Disporre le ciliegie in modo geometrico,  per agevolare il taglio della torta una volta cotta. Decorare con una manciata di mandorle a fette e cuocere in forno caldo per 35'. Estrarre il dolce dal forno e lasciarlo intiepidire. Levarlo dallo stampo e porlo a raffreddare sopra una gratella. Quando sarà freddo, cospargerlo di zucchero a velo e tagliarlo in grossi cubi.