Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 1 marzo 2007

Girelle di pollo ai profumi

Questa mattina ho trovato in vendita, sulle bancarelle del mercato, i vasi con la maggiorana. Benedetta pianta! Il suo profumo così intenso eppure delicato mi piace immensamente, mi fa pensare alla bella stagione in arrivo. Tornata a casa, l'ho subito impiegata per aromatizzare questi involtini di pollo.



Ingredienti:


500 g di petto di pollo
100 g di robiola (Osella)
3 cucchiaiate di parmigiano grattugiato
1 uovo
1 ciuffo di prezzemolo
4 lunghi rametti di maggiorana
sale
2 cucchiai di olio extravergine
1 bicchiere di vino bianco secco
1 bicchiere di acqua calda
qualche ago di rosmarino
1 cipollotto
mezzo cucchiaino di estratto di carne Liebig (facoltativo)

Dividere il petto di pollo in fettine regolari, batterle leggermente con il batticarne inumidito. Tritare le foglie di prezzemolo e di maggiorana. In una ciotola mescolare la robiola, il parmigiano, l'uovo e il trito aromatico. Spalmare il preparato sulle fette di pollo e arrotolarle ad involtino. Salare leggermente. Prendere della carta forno, avvolgere ogni involtino e chiuderlo a caramella. In un tegame, che possa contenere la carne a misura, versare l'acqua e il vino, portare a ebollizione, adagiarvi i pacchettini, il cipollotto tagliato a metà e qualche ago di rosmarino. Chiudere con il coperchio, abbassare la fiamma e cuocere per una ventina di minuti, girando la carne a metà cottura. Se il sughetto tende a ridursi troppo, allungarlo con altra acqua calda. Volendo, si potrà colorarlo con poco estratto di carne. Estrarre i pacchettini dal tegame, scartarli, tagliarli a fettine e accomodarli nel piatto di servizio. Ottimi con contorno di pisellini, saltati con poco burro e cipollina e profumati con la maggiorana.
Annota bene: la carta forno serve ottimamente a sigillare gli involtini di carne senza l'ausilio di stuzzicadenti o spago da cucina ed impedisce che il ripieno fuoriesca, andando a sporcare l'intingolo.

Nessun commento:

Posta un commento