Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 11 ottobre 2009

Gamberi al pil-pil

Presenti in tutti i menu dei tapas bar, i gamberi al pil-pil sono uno stuzzichino che non stanca mai.



per 4 persone
500 g di gamberi carnosi
4 spicchi d'aglio
olio extravergine abbondante
un pizzico di peperoncino
un cucchiaino (o più) di pimentón dolce
sale

Togliere carapace e budellino nero ai gamberi, risciacquarli sotto acqua corrente, asciugarli in un panno da cucina. Tagliare a fette sottili gli spicchi d'aglio, porli in una casseruola bassa di coccio e ricoprirli con abbondante olio. Unire anche il peperoncino. Portare lentamente ad alta temperatura senza far brunire l'aglio, gettare i gamberi e il pimentón. Mescolare e cuocere per 1 minuto. Ritirare dal fuoco e servire bollente, accompagnando con un cestino di fette di pane. Sarà un piacere intingere la mollica nel saporito intingolo. Attenzione a non stracuocere i gamberi o vi sembrerà di mangiare qualcosa con la consistenza di un copertone!

4 commenti:

  1. Cerco nuovamente di lasciare il commento:ieri ho comperato dei gamberoni ed una parte finirà certamente così!Bentornata,sentivo la mancanza dell'appuntamento quotidiano.
    p.s.Sono di nuovo anonimo,ma non so perchè...

    RispondiElimina
  2. Grazie del gentilissimo commento, cara anonimo (chi sei? non riesco a indovinare)

    a presto
    eugenia

    RispondiElimina
  3. Sono sempre l'anonima Annamaria...

    RispondiElimina
  4. Ciaooo!!!
    bentornata, carissima.

    RispondiElimina