Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 25 settembre 2006

Tagliatelle di farro al sugo di cannellini


Dose abbondante per quattro persone

Per le tagliatelle:
350 g di farina di farro
3 uova

Per il sugo:
300 g fagioli cannellini secchi (o 500 g di cannellini in scatola)
5 grossi pomodori
3 spicchi di aglio
foglie di erba salvia
olio extravergine
sale
pepe nero


Preparare la pasta nel solito modo ossia: setacciare la farina, disporla a fontana e praticare una cavità nel mezzo. romperci le uova e iniziare a sbatterle con i rebbi di una forchetta, incorporando man mano la farina. Lavorare l'impasto con energia, finché si otterrà una palla liscia ed elastica. Avvolgerla nella pellicola e tenerla al fresco per un'oretta. Tirare la sfoglia con la macchinetta e tagliarla a tagliatelle.

Mettere a bagno per una notte, in acqua fredda, i fagioli secchi. Lessarli, partendo da acqua fredda, per circa due ore, scolarli. In un largo tegame, far rosolare in olio extravergine gli spicchi d'aglio e alcune foglie di salvia. Aggiungere i pomodori, pelati e frullati, cuocere per una ventina di minuti, badando di lasciare il sugo un poco liquido. Salare. Aggiungere i cannellini e lasciar insaporire per qualche minuto. Completare con una buona macinata di pepe nero.

Cuocere la pasta in acqua bollente a cui avrete aggiunto un cucchiaio d'olio, scolarla dopo pochi minuti e condirla con il sugo di cannellini.

Nessun commento:

Posta un commento