Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 28 ottobre 2007

Gâteau au chocolat

Ho tratto ispirazione da una ricetta pubblicata sul sito Tournemain. Soprattutto, mi è stato molto utile il consiglio di non montare a neve troppo ferma gli albumi. Il dolce è riuscito benissimo e senza usare un grammo di lievito chimico. Ancor più buono gustato il giorno dopo.



100 g di cioccolato fondente al 75% di cacao
100 g di cioccolato fondente al 50% di cacao
150 g di panna fresca
1 cucchiaino di pasta di vaniglia o i semi di un baccello
120 g di zucchero fine
90 g di farina 00
20 g di maizena
un pizzico di sale
100 g di mandorle sbucciate
5 uova

Portare quasi ad ebollizione la panna con la vaniglia; togliere dal fuoco e farvi sciogliere dentro il cioccolato, tagliato a pezzetti. Mescolare continuamente fino ad ottenere una crema omogenea, poi lasciarla raffreddare. Versare nel mixer le mandorle e 20 g di zucchero (prelevati dalla quantità totale) e ridurre in polvere. In un recipiente pulito, usando le fruste elettriche, montare i tuorli con i restanti 100 g di zucchero, fino ad ottenere una massa bianca e soffice. Versarvi dentro il cioccolato fuso, mescolando con l'aiuto di un cucchiaio di legno. Aggiungere la farina e la maizena, precedentemente setacciate con un pizzico di sale, e la polvere di mandorle. Montare gli albumi a neve morbida. In questo modo, si amalgameranno più intimamente alla massa, permettendo al dolce di lievitare bene durante la cottura. Mescolare gli albumi all'impasto, aiutandosi con un cucchiaio di legno e con il solito movimento dal basso verso l'alto, procedendo con delicatezza e lentamente. Versare in uno stampo con il bordo a cerniera (24 cm di diametro), imburrato e infarinato e cuocere in forno caldo a 160-170°C per circa 35 minuti.

3 commenti:

  1. avevo una vaga idea di fare una torta molto al cioccolato, e soffice.. mi sa che questa potrebbe essere la mia.

    ma la pasta di vaniglia l'hai trovata?

    RispondiElimina
  2. un'altra torta al buon sapor di cioccolato (tra impasto e copertura ce ne vanno dai 350 ai 400 g)è quella della ricetta "cuore al cioccolato", visibile qui:
    http://labelleauberge.blogspot.com/2007/02/cuore-al-cioccolato.html
    Ti consiglio anche l'ottimo Pleyel,fatto un paio di anni fa con la ricetta di Alda. Anzi, se recupero la foto di quel dolce, mi sa che apro un post dedicato.
    La pasta di vaniglia la faccio comprare in Canton Ticino, alla Migros.
    ciao, carissima.
    PS se non ci fossi tu e altri, pochi, a vivacizzare i miei post, mi sentirei come il Battista: "voce che grida nel deserto".

    RispondiElimina
  3. vengo qui molto volentieri, e mi fa piacere lasciare una traccia del mio passaggio, anche se vedo che le visite silenti sono la maggioranza.

    PS: vado a vedere il cuore.

    RispondiElimina