Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 16 aprile 2019

Insalata di agretti e bottarga

Gli agretti (sassola soda), chiamati anche barba di frate, sono un ortaggio che rispetta ancora la stagionalità. Mentre asparagi, fave, carciofi, piselli e altre verdure primaverili li possiamo acquistare surgelati in ogni periodo dell'anno, gli agretti si trovano solo freschi e per un breve periodo, solitamente tra la fine di marzo e la prima quindicina del mese di aprile. A me piacciono molto per il loro gusto leggermente acidulo e per la rapidità con cui si cuociono. Qualche anno fa erano un po' noiosi da pulire ma adesso si trovano in vendita già perfettamente mondati e pronti all'uso previa una buona risciacquata. Per questa ricetta ho preso spunto da un filmato girato nel famoso ristorante londinese "The River Cafe'", adattando le dosi in base al mio gusto. Devo dire che la coppia agretti+bottarga funziona molto bene.


INSALATA DI AGRETTI E BOTTARGA

Ingredienti per quattro persone
300 g di agretti, già mondati
2 cucchiai di bottarga di muggine grattugiata + un po'
1 cucchiaio di succo di limone + un po'
2 cucchiai di ottimo olio extravergine di oliva
una macinata di pepe nero

Procedimento
Sciacquare sotto acqua corrente gli agretti. Scaldare dell'acqua in una pentola. Al bollore, salare leggermente e immergere la verdura. Cuocere gli agretti per 5 minuti circa. Nel frattempo, grattugiare la bottarga. Metterne due cucchiai colmi nella terrina dove si condiranno gli agretti. Unire il succo di limone e l'olio, mescolando tutto con cura. Una volta lessati, scolare gli agretti e, ancora caldi, versarli nella terrina. Mescolare tutto con cura, aggiungendo una macinata di pepe e ancora un po' di succo di limone, se lo si ritiene necessario. Servire distribuendo sopra la verdura una spolverata di bottarga.

6 commenti:

  1. Molto buona questa insalata, buona giornata

    RispondiElimina
  2. ...sul mercato di Lonrdra, questa insalata diventa cosa costosissima
    ... settimane fa assaggiato ottima barba di frate cresciuta in UK, non biologica ma di fatto sì... e soprattutto senza scarti, nel senso che colgono solo le punte... 17 sterline al kg... prezzo che sembra folle (con poi 8 di spedizione), ma questi sono i prezzi di qui... freschissima ovviamente, tipo colta il giorno prima... ma ovviamente per gente fissata come me e con soldi da spendere sul cibo (a me l' hanno regalata a dire la verità).
    .. scusa eu ma tu sei anche su Instagram...avevo cercato ma mi sembra di non trovarti (io sono: italian home cooking...)... buona pasqua e grazie all'assaggiatrice ufficiale di torta di mele, detta anche Bea, per aver approvato cotanto bellezza
    ste

    RispondiElimina
  3. Ciao, Stefano Sono su Instagram come belle_eu ma non ho mai postato niente. Invece sono abbastanza assidua su FB. Se vuoi, ti chiedo l'amicizia. Mi sembra di aver visto il tuo profilo, senza foto. Qui gli agretti costano circa 10 euro al chilo, poco più' poco meno. Almeno una volta l'anno li devo comprare anche se li apprezzo solo io. Tenendo conto di quanto costano in UK gli agretti e la bottarga, direi che sono più' uno status symbol che un alimento.
    Ti faccio tanti auguri per la prossima Pasqua. Un abbraccio (anche da parte di Bea).
    Eu

    RispondiElimina
  4. ciao eu, grazie... sì vedo che ora mi segui... FB: sai che non lo uso... faccio già fatica a stare dietro a Instagramm
    agretti: allora sei mi dici che anche in Italia costano 10 euro al kg, ci sta che quelli uk costino quasi il doppio, anche perché alimento di super nicchia
    a me piacciono molto molto. a presto. ste

    RispondiElimina
  5. Devo dire che agretti e bottarga è un abbinamento a cui non avevo pensato

    RispondiElimina