Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 26 luglio 2006

Crostata di pesche, cacao e amaretti

Ho visto preparare la crostata in televisione, sul GRC, da una simpatica signora di Cremona. Gli ospiti di quel programma difficilmente danno dosi precise, onde per cui ho seguito attentamente ogni manovra e ho messo le dosi necessarie per il mio stampo da crostate del diametro di 24 cm.



Pasta frolla:
320 g farina 00
1 bustina vanillina
1 pizzico di sale
180 g burro
120 g zucchero fine
3 tuorli
Ripieno:
4 pesche noci
1 cucchiaino di burro
2 cucchiai di zucchero
90 g Marsala secco
20 g cacao amaro
30 g latte
100 g amaretti Vicenzi

In una ciotola versare la farina, il sale e la vanillina, unire il burro tagliato a quadretti e cominciare a manipolare; si dovranno ottenere delle grosse briciole. Aggiungere lo zucchero e i tre tuorli.Lavorare brevemente l'impasto fino a formare un panetto che si avvolgerà in pellicola per alimenti e si lascerà riposare al fresco per una mezz'ora.Nel frattempo, lavare e sbucciare le pesche, tagliarle a spicchi. In una larga padella antiaderente versare il burro, farlo sciogliere, aggiungere la frutta, mescolare bene, unire due cucchiai di zucchero e sfumare con il Marsala. Cuocere per tre minuti. Togliere gli spicchi di pesca con un ramaiolo, tenerli da parte. Nel sugo rimasto sciogliere il cacao, diluire con il latte e unire gli amaretti ridotti in grosse briciole. La consistenza dovrà essere quella di una crema spalmabile. Togliere la pasta frolla dal frigo, stenderne i 3/4 aiutandosi con due fogli di carta forno, adagiare il disco di pasta dentro una teglia per crostate (diam.24 cm) imburrata e infarinata. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e spalmarlo con la crema al cacao. Disporvi sopra gli spicchi di pesca



e coprire con la rimanente pasta frolla. Con gli eventuali ritagli ornare artisticamente la superficie del dolce.



Cuocere in forno preriscaldato a 160°/180°C per circa 45 minuti. Dopo i primi venti minuti, se la superficie del dolce tende ad imbrunire precocemente, coprire con un foglio di alu. Sfornare la crostata e lasciarla raffreddare su una gratella. Spolverare di zucchero a velo prima di presentarla in tavola.

2 commenti:

  1. I love your website. It has a lot of great pictures and is very informative.
    »

    RispondiElimina
  2. Thank you for your kind comment. I hope you will visit me again. Have a nice day!

    RispondiElimina