Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 18 settembre 2008

Insalata d'agnello anglo-asiatica

Questo modo di presentare l'agnello, insaporito da un'insolita marinata, mi è sembrato davvero indovinato. La ricetta è di Nigella Lawson; io l'ho solo adattata agli ingredienti esotici, da tempo inutilizzati, che avevo in dispensa (oyster sauce al posto della fish sauce, composta di cranberries invece di gelatina di ribes rosso). Un filo d'olio ha completato questa buonissima insalata. Su questo blog potrete leggere la versione originale.



Per due persone
1 carré d'agnello disossato
insalata mista
foglie di menta

Per la marinata:
1 tazzina da caffè colma di salsa d’ostriche
1 tazzina da caffè colma di aceto di riso
2 cucchiaini di composta di mirtilli rossi
1 cucchiaio di salsa di soya
1 peperoncino rosso fresco, privato di filamenti e semi, tritato finemente
oppure 1/4 di cucchiaino di peperoncino secco tritato
1 cipollotto tritato (o 1 scalogno)

olio a piacere

Ungere con un goccio d'olio una padella antiaderente; scaldarla bene, immettervi il carré d'agnello, facendolo rosolare su ambo i lati per qualche minuto (deve rimanere rosa all'interno). Quando sarà uniformemente colorito, toglierlo dal fuoco e avvolgerlo in un foglio di alluminio, lasciandolo riposare per 5’. Trascorso questo tempo, tagliarlo diagonalmente a fettine. Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti della marinata, aggiungervi la carne e farla insaporire per qualche minuto. Disporre nei piatti singoli un po’ d’insalata, adagiarvi sopra le fettine d’agnello e irrorare con qualche cucchiaio di marinata. Decorare con menta tritata e servire.



3 commenti:

  1. seducente immaginare queste congiunzioni di sapori.

    PS: chiedevi a che serve trascrivere le lettere prive di senso che ora ho sotto il naso; anch'io me lo chiedevo, pare sia per evitare che commentino non umani, tipo programmi ad hoc.

    RispondiElimina
  2. This is a fabulous recipe isn't it??? It has reminded me I really need to make it again!

    RispondiElimina
  3. @ artemisia: probabilmente non ti suonerà nuova, ma la congiunzione soya-oyster sauce è ottima anche su carote, cipollotti e zucchine tagliati a julienne e scottati in padella in un filo d'olio. Grazie per la spiegazione sui caratteri misteriosi; in un certo senso mi rassicura, pensavo ci fossero dietro chissà quali oscure trame. ;)

    @ linda: Hello Linda,
    I also loved this recipe.
    Even if I am not particularly fond of lamb, cooked in this way I found it fabulous.
    Thanks for visiting my blog, hope to hear from you soon.


    ciao
    eu

    RispondiElimina