Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 9 febbraio 2012

Scaloppine al pomodoro

Una ricetta dedicata a mia figlia Alessia, sposata da meno di un anno, che si è scoperta la passione per la cucina facile e veloce. Con l'aiuto della pentola a pressione è semplice preparare una cena in venti minuti; le scaloppine, accompagnate da una porzione di riso pilaf, compongono un piatto unico saporito e digeribile.


Per 3 persone
500 g di magatello di vitello
qualche cucchiaio d'olio d'oliva
farina q.b.
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 scalogno
400 g di pomodori pelati
sale e pepe
un pizzico di origano
riso basmati per contorno

Tagliare il magatello in fettine spesse circa 1 centimetro. Batterle leggermente e infarinarle. Scaldare un po' d'olio nella pentola a pressione; far rosolare le fettine su entrambi i lati, non dimenticando di salarle su ogni faccia. Una volta dorate, sfumare con il vino bianco. Quando il vino sarà completamente evaporato, unire i pelati (schiacciati con una forcehtta), uno scalogno tritato e un mestolo d'acqua bollente. Chiudere la pentola e, al fischio, calcolare 15' di cottura. Trascorso questo tempo, scaricare la pressione, aprire il coperchio e far restringere un po' il sughetto. Correggere di sale e di pepe, profumare con un pizzico di origano e servire con del riso basmati pilaf.

2 commenti: