Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 19 dicembre 2008

Risotto al cavolfiore e scaglie di mandorla

Ho visto qualcosa di simile su Epicurious dove, però, il cavolfiore veniva cotto insieme al riso e c'era del formaggio Brie a mantecare il tutto.



Per quattro persone
mezzo cavolfiore
burro q.b.
uno spicchio d'aglio
un pezzetto di dado
una manciata di mandorle a fette
un piccolo scalogno
320 g di riso Carnaroli
parmigiano grattugiato

Per il brodo:
2 cosce di pollo (private della pelle)
1/2 cipolla
1 carota
1 pezzetto di sedano

Nella pentola a pressiome, preparare un brodo leggero in questo modo: immergere le cosce di pollo in acqua fredda, in compagnia degli odori e di poco sale. Al fischio, calcolare mezz'ora di cottura.


In una pentola, contenente acqua bollente leggermente salata, scottare per una decina di minuti le cimette di cavolfiore; estrarle con il ramaiolo e metterle ad asciugare su carta da cucina. In una larga padella, far rosolare poco burro con uno spicchio d'aglio lasciato intero. Quando il condimento si sarà profumato, estrarre l'aglio e gettarvi le cime di cavolfiore, insaporendole con un po' di dado e lasciandole sul fuoco per pochi minuti.


Preparare un risotto nel solito modo, facendo tostare il riso in un soffritto di burro e scalogno e portandolo a cottura con il brodo di pollo bollente, aggiunto poco alla volta. Nel frattempo, tostare le mandorle a secco, in un padellino antiaderente. Quando il risotto sarà cotto, mantecarlo con una noce di burro e una manciata di parmigiano grattugiato. Disporre il riso nelle fondine, decorando ogni piatto con qualche cima di cavolfiore e le mandorle tostate.

Nessun commento:

Posta un commento