Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 4 giugno 2008

Strudel salato alle erbe

Mi piace molto improvvisare qualcosa di sfizioso utilizzando quello che ho nel frigo. In questo caso, un mazzetto di rucola e un pezzetto di pecorino (non ricordo se toscano o sardo) di media stagionatura. Inoltre, la mia erba silene, che coltivo con soddisfazione in un grande vaso rettangolare, richiedeva urgentemente una sforbiciata, quanto mai necessaria per non farla andare "in fusella", come si dice dalle mie parti :) e l'ho aggiunta al resto.



Per la sfoglia:
150 g di farina Manitoba
un buon pizzico di sale
35 g di olio extravergine
90 g circa di acqua tiepida

Per il ripieno:
un mazzolino di erba silene (andranno benissimo anche delle bietoline)e rucola
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di olio extravergine
sale
1/2 cucchiaino di Sambal Oelek (dice:perché usi sempre 'sto coso?-risposta:perché ce l'ho da finire )oppure un pizzico di peperoncino
formaggio stagionato saporito
3 o 4 acciughe sott'olio
pepe

Impastare tutti gli ingredienti della sfoglia, aggiungendo l'acqua piano piano, fino a formare un panetto molto morbido e setoso. Metterlo a riposare sotto una scodella. Nel frattempo, mondare e lavare accuratamente le erbe. Scottarle per un paio di minuti in acqua bollente salata. Scolarle, strizzarle, tagliuzzarle e ripassarle in padella con poco olio, lo spicchio d'aglio e il Sambal Oelek. Lasciar raffreddare. Stendere la pasta in una sfoglia sottilissima, cospargerne la superficie con le erbe, il formaggio passato dalla grattugia a fori grossi, le acciughe spezzettate.Arrotolare il tutto a mo' di salamotto, dando una forma a mezzaluna. Praticare delle incisioni sulla superficie con un coltello affilato, spalmare di olio evo e spolverare con poco sale di Maldon e una macinata di pepe. In forno caldo a 200°C per circa 20-25'. Gustare caldo.



10 commenti:

  1. i tuoi piatti Eugenia, stuzzicanti e raffinati!
    hai un dono per il connubio di semplice & charmant!
    e sempre una preparazione di vita vera vissuta: il tocco di realtà sul tavolo di marmo a mio avviso non ha uguali!

    RispondiElimina
  2. Fantastico! Ma sara' buono anche freddo? Potrebbe andar bene per la pausa pranzo...
    Strudel salato! E qui si puo' spaziare all'infinito. :-)
    Ciauu

    RispondiElimina
  3. Magnifico!
    Ora vado a dirlo anche dall'altra parte. :)

    RispondiElimina
  4. Bello e la pasta è praticamente quella che io faccio per lo strudel di mele.Devo decidermi a fare anche quelli salati e mi fai venir voglia di provare con gli ultimi asparagi bianchi...

    RispondiElimina
  5. @ Angelo: ne ho mangiato una porzione fredda e devo dire che non è male affatto. Persiste il croccante della pasta, anche se non so per quante ore. Io ci ho fatto pranzo e cena :)
    grazie a tutti, siete sempre così gentili...
    eu

    RispondiElimina
  6. passo a salutarti.....e a mangiare un
    bel bocconcino di questo.....ahh, ma vedo che sono in ritardo :-(((((sigh!
    ve lo siete spazzolato per bene...... brava come sempre, bacione!

    RispondiElimina
  7. Deve essere buonissimo!
    Lo copio subito!
    Grazie

    RispondiElimina
  8. Eugenia, tutto quel che fai è delizioso!
    Ti volevo chiedere se secondo te uno strudel salato è adatto ad essere congelato; in alternativa vorrei farlo il giorno prima per un buffet e scaldarlo sul momento. Che ne pensi?
    Bacioni e buon we
    Laura

    RispondiElimina
  9. grazie di nuovo a tutte.
    Laura, non ho mai provato a congelare queste sfoglie e non ho idea del risultato. Ti posso però dare molto volentieri un consiglio: si prestano molto alla congelazione le chiocciole al gorgonzola e noci di Elena DG. Ho provato a congelarle sia da crude che da cotte e, secondo me, i migliori risultati si ottengono cuocendole quasi completamente (senza farle colorire troppo), raffreddandole e congelandole ben avvolte in carta forno e sacchetto adatto. Al momento opportuno, le lasci fuori dal frezer per una mezz'ora e poi le metti in forno caldo finché tornano soffici. Se è per una festa di bambini, puoi anche farcirle con prosciutto cotto tritato, Philadelphia e formaggio dolce. Io, una volta, le avevo anche riempite di Philadelphia e spinaci tritati (precedentemente passati in padella con un po' di burro). Spero di esserti stata utile.
    Un abbraccio
    eu

    RispondiElimina
  10. Grazie mille Eu, alla fine non l'ho fatto ma tengo in serbo chiocciole e strudel per il prossimo compleanno! :-)

    RispondiElimina