Il contenuto di questo sito può essere riprodotto solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 20 gennaio 2021

Timballo di crespelle ai carciofi

Con le crespelle avanzate dalla precedente preparazione (Scrippelle 'mbusse), ho confezionato questo timballo vegetariano a base di carciofi, besciamella e formaggio. Un primo piatto interessante, gustoso e comodo anche da preparare con un certo anticipo. 

TIMBALLO DI CRESPELLE AI CARCIOFI

Dosi per 4 persone

Ingredienti per circa 12 crespelline
2 uova
95 g di farina 00
320 g di acqua fredda
un pizzico di sale

una noce di burro per cuocere le crespelle

Per il ripieno
3 carciofi con le spine
2 piccoli scalogni
2 cucchiai di olio extravergine
sale fino q.b.
un sorso di vino bianco secco
un trito fine di foglie di prezzemolo e uno spicchio d'aglio
100 g di formaggio dolce (70 g di Casera e 30 g di Scimudin), privato della crosta e tagliato finemente

Per la besciamella
30 g di burro
30 g di farina 00
500 ml di latte fresco intero
sale fino q.b.
noce moscata grattugiata

burro e pane grattugiato per lo stampo
parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro da mettere sulla superficie del timballo


Procedimento
Preparare le crespelle. Rompere le uova in una ciotola; sbatterle brevemente con la frusta, unendo la farina e un pizzico di sale. Quando il composto si sarà bene amalgamato, diluirlo gradualmente con l'acqua, badando di non fare grumi. Coprire con pellicola e lasciar riposare, a temperatura ambiente, per un'ora. Trascorso questo tempo, ungere appena di burro (i teramani usano lardo o olio) un padellino antiaderente - diametro del fondo 20 cm - e farlo scaldare molto bene; versarvi dentro un mestolino di pastella, facendo velocemente ruotare il padellino affinché il composto si spanda su tutto il fondo. Appena i bordi si staccheranno, girare la crespella e farla cuocere anche sull'altro lato per circa 30 secondi. Proseguire in questo modo fino a consumare tutta la pastella. Le crespelle dovranno essere sottilissime.
Preparare la besciamella nel solito modo: sciogliere il burro in una piccola casseruola; unirvi la farina e farla cuocere per qualche minuto, rimestando con un frustino. Diluire con il latte, fatto scendere gradualmente, e portare a bollore. Cuocere, a fiamma bassa, per 5 minuti. Condire con poco sale fino e una grattata di noce moscata.
Preparare i carciofi: eliminare le spine e le foglie più dure dai carciofi; spellare la parte del gambo attaccata al fiore. Tagliare i carciofi a metà ed eliminare la barba interna eventuale. Farli poi a specchietti sottili. In un'ampia padella, mettere a sudare gli scalogni tritati con un filo d'olio. Unire poi i carciofi e, quando saranno ben rosolati, sfumare con il vino bianco e poi allungare con poca acqua bollente. Mettere il coperchio e cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti, finché tutto il liquido sarà evaporato e i carciofi risulteranno teneri ma non sfatti. Condirli con il sale e il trito di prezzemolo e aglio, mescolando e lasciando sul fuoco ancora un minuto.
Assemblaggio del timballo. Ungere abbondantemente di burro uno stampo di alluminio, diametro 18 cm. e cospargerlo di pangrattato. Appoggiarvi sul fondo una crespella. Distribuirvi sopra un mestolino di besciamella, qualche cucchiaio di carciofi trifolati, un po' di formaggio. Coprire con un'altra crespella e continuare allo stesso modo fino  formare 6 strati. L'ultimo ricoprirlo con una crespella. Distribuirvi sopra un po' di parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro.
Cuocere in forno ventilato a 190°C per circa 25 minuti, fino a leggera doratura. Una volta estratto dal forno, rovesciare lo stampo sul piatto di portata. Attendere 5-10 minuti prima di fare le porzioni, per dare il tempo al timballo di compattarsi.















4 commenti:

  1. Che pazienza memorabile! Sono quelle ricette per cui mi farei... invitare.

    RispondiElimina
  2. Grazie. Sembra una cosa lunga ma si riesce a fare tutto abbastanza in fretta. Buon sabato!

    RispondiElimina
  3. Un gran timballo molto indovinato il sapore delicato dei carciofi danno un ottimo gusto alla preparazione

    RispondiElimina