Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 4 febbraio 2008

Le frittelle di Carnevale di Tina


Tina è una mia amica dalle mani d'oro e dai mille interessi. Ama dipingere (il cuore in porcellana che indossa, l'ha decorato lei), ricamare, lavorare a maglia, fare decoupage, giardinaggio, assemblare elaborate collane, frequentare gruppi di lettura di testi sacri e, naturalmente, cucinare. Questa è una ricetta che mi ha regalato durante il nostro ultimo incontro. Le frittelle di Carnevale nella foto le ha preparate lei. Grazie, Tina!




Dosi massicce, si possono dimezzare:

500 g di ricotta
500 g di farina
500 g di zucchero
4 uova
1 bustina di lievito per dolci
olio di arachide per friggere
zucchero a velo per guarnire

Mescolare la ricotta con lo zucchero; aggiungere le uova, uno alla volta, sempre mescolando. Infine la farina, setacciata con il lievito. Scaldare l'olio in una pentola dai bordi alti. Far cadere delle piccole porzioni di impasto aiutandosi con due cucchiaini. Tina dice che non c'è bisogno di girare le frittelle perché lo fanno da sé. Una volta che avranno preso un bel colore dorato, scolarle e lasciarle asciugare su carta assorbente. Cospargerle infine con lo zucchero a velo.

Nessun commento:

Posta un commento