Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 29 marzo 2010

Torta morbida al cioccolato, prugne e Armagnac (senza glutine)

E' un dolce piuttosto inusuale, buonissimo e di facile preparazione. La ricetta potrà venire utile nelle prossime settimane, quando si avranno le uova di cioccolato da smaltire. La versione originale è di Delia Smith e la potete trovare qui.




Per la torta:
150 g di cioccolato fondente (75% di cacao) grattugiato
80 g di prugne secche snocciolate
un dito di Armagnac
150 g di burro morbido
150 g di zucchero di canna chiaro
5 uova (separate)
150 g di farina di mandorle

Per decorare:
110 g di cioccolato fondente (50% di cacao)
3 cucchiai di latte
10 g di burro
qualche cucchiaio di Armagnac
12 ovetti di cioccolato

Per accompagnare:
200 ml di panna fresca
1 cucchiaio di Armagnac

La sera prima: risciacquare le prugne poi metterle a mollo nell'Armagnac.
L'indomani: sgocciolarle e tritarle con un coltello. Battere con le fruste elettriche il burro e lo zucchero di canna, finché il tutto diventerà un composto soffice e chiaro. Unire, a più riprese, i tuorli, leggermente sbattuti. Con l'aiuto di una spatola flessibile, aggiungere il cioccolato grattugiato, la farina di mandorle, le prugne tritate e un po' del loro liquido di ammollo. Battere a neve gli albumi e unirli delicatamente al composto. Versare il preparato in una teglia quadrata (20cm) rivestita di carta forno e cuocere in forno caldo a 170°C per circa 45-55'. Togliere la torta dal forno e lasciarla intiepidire nello stampo. Sformarla e metterla sopra una griglia. Pennellare il dolce con un po' di Armagnac.
Fondere, a bagnomaria, il cioccolato rotto a pezzi. Scaldare a parte il latte con il burro. Quando starà per spiccare il bollore, spegnere e aggiungere un cucchiaio di Armagnac. Unire il preparato al cioccolato fuso e caldo, mescolando accuratamente. Spalmare la glassa sul dolce e decorare con gli ovetti di cioccolato. Quando la glassa sarà indurita, tagliare il dolce in dodici quadrati.

Si può servire con panna montata aromatizzata all'Armagnac.


4 commenti:

  1. Ciao interessante!!! davvero bella e golosa!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  2. E' davvero buona e non diresti mai che possa contenere delle prugne nell'impasto. Un'idea anche per i celiaci.
    un abbraccio
    eugenia

    RispondiElimina
  3. Quello che mi attira e' proprio la presenza delle prugne nell'impasto... un connubio mai provato! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Maurina, ciao! Ho preparato il dolce lo scorso week end e l'ho portato a degli amici, insieme all'ottima colomba Sorelle Nurzia. Tra gli invitati al pranzo c'era anche il nonno ultra-ottantenne, che mi ha fatto mille complimenti per la torta, cosi' insolita, nella sua forma a scacchiera, e molto soffice. Inoltre, e' divertente poter scegliere la porzione con l'ovetto di cioccolato preferito.
    Ti ringrazio della visita e ti invio tantissimi auguri di Buona Pasqua.
    eu

    RispondiElimina