Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 20 novembre 2006

Biscotti al latte

Fanno parte della categoria dei biscottoni rustici da colazione, preparati con l'ammoniaca per dolci come agente lievitante.Una mia conoscente, la gentilissima Tina, mi ha fatto assaggiare i suoi biscotti al latte durante uno dei nostri incontri. Trovandoli gradevolissimi, oggi li ho preparati anch’io e mi fa piacere condividere con voi la sua ricetta. Si differenziano un poco da altri dolci simili perché usano, come grasso, lo strutto. Ho usato un terzo della dose (ho scritto il peso tra parentesi), ma Tina mi ha confidato che prepara i biscotti per il marito nella quantità originale e li ripone in grandi contenitori a chiusura ermetica. Le durano per un intero mese.






BISCOTTI AL LATTE
750 g di zucchero (250g)
1,5 kg di farina 00 (500g)
7 uova (3)
300 g di strutto (100 g)
30 g di ammoniaca per dolci (10 g)
la buccia grattugiata di un limone o 2 bustine di vanillina
½ l di latte (170 ml)
Montare le uova con lo zucchero, un pizzico di sale e gli aromi finché il composto sarà gonfio e soffice. Far scaldare il latte in una pentola di giusta dimensione (ricordarsi che l’ammoniaca gonfia molto), farvi sciogliere lo strutto aiutandosi con una piccola frusta, unire in un sol colpo l’ammoniaca, amalgamare accuratamente. Versare il preparato sulle uova e, mescolando con un cucchiaio di legno, unire a pioggia la farina. Il composto deve risultare sodo: il cucchiaio, conficcato nella massa, deve reggersi da solo. Lasciar riposare l’impasto per un’ora. Scaldare il forno a 160°C. Aiutandosi con due cucchiai, depositare delle piccole porzioni sulle placche ricoperte da carta forno, badando di lasciare adeguato spazio tra loro (gonfiano in cottura). Cospargere ogni biscotto con dello zucchero semolato. Cuocere per circa 12-15 minuti. Lasciarli raffreddare e conservarli in contenitori ermetici


NB I miei si sono coloriti troppo; quelli di Tina erano un colore giallino chiaro.

Nessun commento:

Posta un commento