Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 17 febbraio 2010

I Ricchi e i Poveri (insalata di gamberi e borlotti)

Nigella Lawson presenta questa ricetta all'interno di un menu chiamato "A Venetian feast for eight" (Feast-Food to Celebrate Life-edizioni Hyperion) e racconta di averla trovata, per la prima volta, in un libro di Anna del Conte (sua autrice feticcio, mi par di capire). Non ho idea se a Venezia chiamino veramente "i ricchi e i poveri" questa insalata, là dove "i ricchi" sono i gamberi e "i poveri" i fagioli, ma prenderò per buona la citazione. La versione originale la potete trovare qui.



Dosi per 2 persone (portata principale) o per 4 (antipasto)

1 confezione (380g) di fagioli borlotti precotti
700 g circa di mazzancolle freschissime (oppure gamberi)
2 foglie di alloro
1 spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 cipollotto
1 mazzetto di prezzemolo
2 cespi di radicchio tardivo
olio extravergine, succo di limone, sale, pepe del mulinello

Portare a bollore mezzo litro d'acqua aromatizzata con una foglia di alloro e uno spicchio d'aglio. Scolare i fagioli gettando il liquido di governo, risciacquarli sotto acqua corrente e porli a riscaldare, per qualche minuto, nell'acqua profumata. Bollire un altro mezzo litro d'acqua insieme ad una foglia di alloro, 1/2 bicchiere di vino bianco secco e qualche gambo di prezzemolo. Gettarvi le mazzancolle, lavate e private della testa e del budellino. Spegnere il fuoco dopo un paio di minuti, scolare, levare la corazza ai crostacei. Tritare separatamente il cipollotto e il prezzemolo. Preparare una citronnette con una buona pizzicata di sale, una macinata di pepe, 1 cucchiaio di succo di limone e un po' d'olio extravergine. Lavare e sgrondare il radicchio, tagliandolo finemente. Condire mazzancolle e fagioli con la citronnette, profumando con il prezzemolo e il cipollotto tritati. Su un piatto di portata disporre un letto di radicchio e adagiarvi sopra quanto preparato.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Le ricette di Nigella", promossa da In cucina con... Masterchef.



6 commenti:

  1. Anna del Conte in Inghilterra ha pubblicato dei bellissimi libri di cucina italiana... interessante che NIgella poi si ispiri a lei!
    cmq ottimo piatto...mi piace il tuo titolo!:)))

    RispondiElimina
  2. grazie mille per la tua ricetta e complimenti per il tuo blog molto carino.......posso inserire questa ricetta anche nel nuovo contest su facebook.....ti lascio il link

    http://incucinaconmasterchef.blogspot.com/le-ricette-dei-migliori-blog-di-cucina.html

    aspetto risposta grazie ancora

    RispondiElimina
  3. Ciao! dobbiamo sempre provare i borlotti con i gamberi! questa insalata è originalissima e particolare!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. fantastico ricchi e poveri anche nella musica un bel ricordo di queli anni

    RispondiElimina
  5. @ Terry:Ciao, Terry. Ho sentito spesso Nigella citare un volume, in particolare, di Anna del Conte. Purtroppo, da quanto mi è sembrato di capire, non è più in ristampa. Mi sa che uno dei prossimi acquisti sarà
    "Amaretto, Apple Cake and Artichokes: The Best of Anna Del Conte". Tu ce l'hai?
    @Masterchef: grazie a te per la bella idea della raccolta. Non sono iscritta a Facebook ma, se ti fa piacere, puoi inserire senz'altro questa ricetta.
    @manu e silvia: provatela, ragazze. E' veramente una buonissima insalata, quasi un piatto unico.
    @carmine: ciao e benvenuto! Mi è venuto spontaneo associare il piatto ad una vecchia canzone dei Ricchi e Poveri, anche perché la formazione originale, con Marina Occhiena, a mio modesto parere era vocalmente più completa. Per la verità, come dicevo ai miei commensali, non so se mi piace di più l'insalata o il suo nome, che a me pare veramente azzeccato :))

    Un abbraccio
    eugenia

    RispondiElimina
  6. Eugenia che accoppiata originale, complimenti!

    RispondiElimina