Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 15 gennaio 2008

Torta al cioccolato e pere

Due versioni del medesimo e goloso connubio: cioccolato-pere. La prima ricetta è della cara AldaM, mentre la seconda è stata pubblicata sulla rivista "La Cucina Italiana".



TORTA MORBIDA AL CIOCCOLATO E PERE (Alda M.)



100 g burro, 3 uova separate, 70 g zucchero, 100 g cioccolato, spezie miste, 100 g farina, 1 cucchiaino di lievito, 3 pere. Teglia di diametro 24 cm., meglio se con bordo amovibile.
Battere a crema il burro con lo zucchero, aggiungere il cioccolato fuso e raffreddato e i tuorli, alternandoli alla farina mescolata con il lievito. Batere gli albumi a neve a aggiungerli con delicatezza all’impasto. Versare nella teglia; disporre sulla pasta le fettine di pera a raggiera. Cuocere a 175° 30 min circa.
Sformare la torta e lasciarla raffreddare su una gratella. Ritagliare tre-quattro strisce di carta, metterle sulla torta e spolverare di zucchero a velo; togliere le strisce con precauzione.

Nella mia interpretazione, metto un poco più di zucchero, due tipi di cioccolato (di diversa intensità) e solo vaniglia e cannella.
Ingredienti:
100 g burro
3 uova
80 g zucchero
50 g cioccolato al 75% cacao
50 g cioccolato al 50% cacao
1 cucchiaino di pasta di vaniglia e una punta di coltello di cannella
100 g farina autolievitante (oppure 100 g di farina 00 e un cucchiaino da caffè di lievito per dolci)
2 pere Abate.



CAKE AL CIOCCOLATO E PERE




500 g di pere (Conference)
150 g di cioccolato fondente al 50%
230 g di farina autolievitante
150 g di burro a temperatura ambiente
150 g di zucchero al velo
2 uova
3 tuorli
sale
vaniglia o cannella
Imburrare e infarinare uno stampo rettangolare da cake della capacità di 1,5 l. (lunghezza 30x12cm)
Far sciogliere il cioccolato, tagliato a pezzetti, in un bagnomaria caldo. Nel frattempo, battere a lungo, con le fruste elettriche, il burro con lo zucchero al velo e un cucchiaino di pasta di vaniglia (o cannella), fino ad ottenere una massa gonfia e soffice come schiuma da barba. Unire, uno alla volta, i 5 tuorli, poi il cioccolato fuso, la farina setacciata e i due albumi, montati a neve ferma con un pizzico di sale. Per ultimo, unire le pere, sbucciate, private del torsolo, tagliate a dadini e passate in 30 g di farina., mescolando il tutto con una spatola flessibile. Versare l’impasto nello stampo e cuocere in forno moderato (nel mio forno a 170°C) per 50’. Verificare la cottura del dolce con un lungo stecco di legno: dovrà uscirne asciutto. Sformare la torta su una gratella, lasciarla raffreddare e guarnire, volendo, con poco zucchero al velo fatto scendere da un setaccino.


5 commenti:

  1. Alda M. mi fa pensare -sigla trovata anche altre volte sul web-dolciario, ad Alda Merini la poetessa, non sarà mica lei?!
    allentantissima la torta, e complimenti della molto scenografica sua presentazione!pere e cioccolato un connubio ormai di grido che forse ha persino reso demodè lo scontato cacio!

    RispondiElimina
  2. AldaM un mito dei dolci e una cara amica indimenticabile, sempre viva nel cuore di chi le ha voluto bene e ha potuto apprezzarla. Eugenia ed io tra i fortunati.

    pere cioccolato cacio...forse è ora di provare la congiunzione.

    eu, bellissime quelle righe.

    RispondiElimina
  3. io adoro questo abbinamento..
    e la prima foto mi ha davver ostesa.. mi ha messo una fame!!

    RispondiElimina
  4. Eugenia, il cake della CI lo faccio anch'io ed e' una favola, quello di Alda ce l'ho in lista ma ancora non l'ho provato. Belle le foto. Bravissima.
    Maura B. del Forum di CI

    RispondiElimina
  5. grazie per i complimenti, abbondandemente immeritati, peraltro.
    Papavero: Alda, per noi che l'abbiamo conosciuta e le abbiamo voluto bene, è stata una persona indimenticabile Mi piace e mi consola ricordarla preparando alcune delle sue ricette; è un modo per sentirla ancora presente in mezzo a noi.
    un caro saluto a tutte
    eugenia

    RispondiElimina