Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 3 novembre 2006

Casoncelli

Voglio raccontarvi una ricetta fatta a quattro mani: le mie e quelle di mia figlia. Li abbiamo preparati diverse volte e, l’altra settimana, abbiamo riscritto una delle ricette classiche con le nostre varianti e scattato qualche foto. Una nota: la forma dei casoncelli è un po’ diversa, leggermente schiacciata al centro. Noi abbiamo preferito fare in altro modo.



CASONCELLI (RIVISITATI)
Per circa otto porzioni (calcolate su una dozzina di casoncelli a cranio)
IMPASTO:
250 g di farina 00
80 g di semola di grano duro
2 uova
Acqua q.b.

Disporre le farina a fontana, praticare una cavità al centro, versarvi le uova e acqua quanto basta a formare un impasto di buona consistenza ma non troppo duro. Avvolgere il panetto nella pellicola e lasciar riposare a temperatura ambiente, mentre si preparerà il ripieno.

RIPIENO:
400 g di scamone di manzo tagliato in due spesse fette
250 g di salsiccia (usato quella denominata a “punta di coltello”, in vendita all’esselunga)-la versione originale prevede pasta di salame
1 spicchio d’aglio
2 cipollotti
poco olio d’oliva
2 dita di vino bianco secco
2 uova
Sale, pepe e sentore di noce moscata
70 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
1 cucchiaiata di pane grattugiato
1 ciuffo di prezzemolo finemente tritato
Tagliare la carne a dadi, spellare e sbriciolare le salsicce.In un tegame far riscaldare un poco di olio, soffriggervi lo spicchio d’aglio intero e due cipollotti tritati. Far rosolare carne e salsiccia in questo condimento, sfumare con vino bianco, salare e pepare e cuocere per una decina di minuti. Lasciar raffreddare e gettare via l'aglio. Passare per due volte al tritacarne con i fori medi, lasciando cadere il preparato in una bacinella. Aggiungere le due uova, leggermente sbattute, il parmigiano e il pane grattugiato. Correggere di sale e pepe, profumare con la noce moscata e il trito di prezzemolo. Amalgamare molto bene il ripieno, utilizzando le mani.
Stendere la sfoglia con la macchinetta in lunghe strisce. Ritagliare dei cerchi con un bicchiere. Usando la sac à poche, deporre una nocciola di ripieno su ogni cerchio.


Chiudere a mezzaluna, avendo cura di far uscire tutta l’aria per impedire che il raviolo si apra in cottura. Sigillare i bordi aiutandosi con i rebbi di una forchetta.



CONDIMENTO per 4 porzioni:
50/60 g di burro freschissimo
foglie di erba salvia
100 g di pancetta dolce tesa, tagliata a dadini
parmigiano grattugiato a piacere
Far rosolare leggermente, in una padella, il burro con le foglie di salvia. A parte, far saltare la pancetta in un tegame. Lessare i casoncelli in acqua bollente salata, per 4 o 5 minuti. Versarli in una terrina riscaldata, condirli con il parmigiano grattugiato, il burro e la pancetta. Mescolare accuratamente e con delicatezza. Servire.

Nessun commento:

Posta un commento