Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 30 settembre 2009

Brasato alle cipolle

Maura, del blog ComfortFood, con il suo post dedicato ad Alda mi ha dato lo spunto per preparare un grande classico della cucina familiare: il brasato alle cipolle. Come sempre, le indicazioni di Alda sono impeccabili e il risultato positivo è garantito.



BRASATO (8/9/03)
Un paio di esempi, a titolo indicativo (le ricettesono tante):


Brasato alle cipolle


Un bel pezzo di polpa di manzo (8 etti – un kg) e mezzo kg di cipolle. Si fanno prima scaldare le cipolle in olio e burro, poi si rosola la carne una mezz’ora, girandola spesso (i succhi della carne si sigillano all’interno), poi si bagna con una tazza di acqua o brodo, si copre si lascia cuocere ancora circa due ore, fino a che la carne è tenera e le cipolle disfatte. L’eventuale avanzo io lo congelo, tagliato a fette e coperto di sugo, sopporta benissimo di essere scongelato e riscaldato. Oppure (e questo, tecnicamente, sarebbe uno stracotto, in quanto la carne non è rosolata prima della fase di cottura prolungata) : Stessa quantità di carne di manzo, il taglio può anche non essere pregiato ; Un bel pezzo di polpa di manzo (8 etti – un kg), lardo, pancetta, sedano, carota e cipolla (un battuto abbondante), due bicchieri di vino rosso, alloro e maggiorana ; mezzo barattolo di polpa di pomodoro. La carne va adagiata nella casseruola sopra il battuto condito con un po` di olio ; si uniscono vino, aromi e pomodoro e si lascia cuocere coperto (deve sobbollire) per circa due ore ; si deve aggiustare di sale e aggiungere acqua se il sugo si asciuga troppo. Contorno ideale: polenta o puré di patate.
Alda M (Luxembourg)


Varianti personali: ho adoperato un pezzo di magatello di manzo; superava il chilo di peso. Nonostante la magrezza del taglio, la lunga cottura con le cipolle (in casseruola di ghisa) ha conferito alla carne una consistenza morbidissima. Ho usato 5 belle cipolle bianche. Inizialmente, ho rosolato la carne su tutti i lati, l'ho tolta dalla casseruola e ho gettato via il poco olio usato. Successivamente, ho fatto sudare le cipolle in olio nuovo, ho aggiunto il pezzo di carne e ho preseguito come da ricetta. E' una pietanza che si avvantaggia della cottura in anticipo: preparata il sabato sera, l'ho lasciata a riposare in frigo per tutta la notte. La domenica a pranzo è bastato affettare la carne (da fredda si ottengono fette più regolari) e farla riscaldare a fuoco basso, per una decina di minuti, nel saporito intingolo.

2 commenti:

  1. Parole giuste e questo brasato è veramente buono.
    Mandi mandi

    RispondiElimina
  2. Sei tornata allora! Te le fai belle lunghe le vacanze, beata te!
    come sta il nipotino?
    Un abbraccio a tutta la famiglia
    eugenia

    RispondiElimina