Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 13 luglio 2009

Anchoïade (Acciugata)

Un classico della cucina provenzale. Ottima con gli aperitivi, spalmata su fette di pane casareccio leggermente tostate, oppure in accompagnamento a un piatto di crudités e a delle uova sode, l'anchoïade è una vera leccornia.



una decina di acciughe sotto sale
1 spicchio d'aglio
prezzemolo tritato
olio extravergine

Pulire le acciughe dal sale e togliere loro le lische. Pestare nel mortaio lo spicchio d'aglio; aggiungere i filetti d'acciuga, continuando a pestare fino a ridurre il tutto in pomata. Diluire con l'olio e profumare con del prezzemolo trito.

7 commenti:

  1. un'idea (non so se malsana):
    invece di usare una decina di acciughe, perchè non provare con un paio di missultini;
    mi piacerebbe provarci!

    RispondiElimina
  2. Caro Lorenzo, se ne hai il coraggio, fammi sapere il risultato: ho giusto tre o quattro misultin in attesa di occupazione ;))

    grazie della visita
    eugenia

    RispondiElimina
  3. poveretti, che brutta fine che stanno per fare...tritati nel frantoio! Mmmmh...ho già l'acquolina in bocca, secondo me non sarà poi così male. Bisognerà pur provare, no?

    RispondiElimina
  4. buona proprio, l'ho provata in Costa Azzurra :)

    RispondiElimina
  5. Ma certo, Lorenzo, che bisogna lanciarsi! E' da almeno un mese che sto aspettando il momento opportuno per fare un primo con i misultitt (l'ho mangiato al ristorante), ma per una ragione o per l'altra non sono ancora riuscita. Spero di proportelo presto.
    @lefrancbuveur: anch'io! Viene davvero buona (per i miei gusti), specialmente se si ha l'accortezza di usare poco aglio. Il calore del pane appena tostato esalta la fragranza della salsa.

    grazie e a presto
    eu

    RispondiElimina
  6. hai ragione EU, è opportuno proprio "tuffarsi" qualche volta, e non solo nel Lacc...
    OK, non vedo l'ora di poter copiare la ricetta del missulten. Mi piacciono molto, gli agoni.
    Oggi, per esempio, gli ho mangiati al ristorante in carpione: molto consigliabili!!! Se l'aceto non ti turba...

    RispondiElimina
  7. l'aceto non mi turba affatto: adoro il carpione! Sabato conto di fare un salto al lago e gustarmi qualcosa di buono al ristorante.Speriamo in bene...

    grazie della visita e a presto
    eu

    RispondiElimina