Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 3 maggio 2010

Penne di kamut ai carciofi su fonduta di pecorino

Da qualche mese conservavo in dispensa un pacco di pasta di kamut della Felicetti (virilmente attenzionata anche da Stefano), in attesa di un sugo che ne valorizzasse il sapore e la consistenza. L'altro giorno, passeggiando tra i banchi del supermercato, mi è caduto l'occhio su una ricetta stampata sul retro di una confezione di un noto marchio e mi sono detta: "questa è proprio l'idea che andavo cercando!". Ieri sera ho presentato in tavola queste penne ai carciofi e fonduta di pecorino, ottendo l'approvazione del consorte (esito non così scontato). Per questa ragione le propongo anche a voi.




Dosi per 2 persone
160 g di penne di kamut (selezioni monograno Felicetti)
2 carciofi con le spine
olio extravergine
1/2 porro
sale, pepe nero
3 rametti di maggiorana
50 g di pecorino romano
125 ml di panna fresca

Pulire attentamente i carciofi, eliminando le spine, le foglie più dure e l'eventuale "barba" interna. Tagliarli a spicchi sottili e metterli in una bacinella contenente acqua acidulata con il succo di 1/2 limone. Nel frattempo, tritare finemente il bianco del porro e metterlo a stufare con un cucchiaio d'olio, allungando con un mestolo di acqua bollente. Quando si sarà ben ammorbidito, unire gli spicchi di carciofo, facendoli saltare a fiamma vivace per una decina di minuti. Salare, pepare, profumare con le foglioline di maggiorana. Mettere a lessare la pasta. Fondere nella panna bollente il pecorino grattugiato, mescolando accuratamente. Conservare la salsa in caldo. Quando le penne saranno cotte al dente, scolarle e farle saltare nella padella dei carciofi, completando con un filo d'olio. Versare nei piatti fondi un velo di fonduta al pecorino e depositarvi sopra le penne di kamut ai carciofi. Guarnire con un ciufo di maggiorana.


9 commenti:

  1. mi sembra un'abbinamento delizioso. Secondo me queste paste con farine non tradizionali aggiungono un tocco davvero unico!!! Brava

    RispondiElimina
  2. Gustosa questa pasta e ottima l'aggiunta del pecorino!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. La pasta di kamut non l'ho mai provata! ...devo provvedere!
    questo condimento mi piace molto, pecorino, maggiorana...wow! tutte cose che mi invitano!
    brava come sempre!:)

    RispondiElimina
  4. Qui a Palermo c'è una pizzeria che fa la pizza con la farina di kamut e mio marito dice che è più buona, quindi penso che anche la pasta lo sia... Io purtroppo non posso assaggiarla, perché contiene glutine, ahimè, ma il condimento mi sembra comunque "saporito" abbastanza da metterlo anche sulla pasta senza glutine!
    Lo sai che anche Babs ha appena pubblicato una ricetta con la pasta di kamut???

    RispondiElimina
  5. @ colombina: sì, è vero, hanno un profumo tutto particolare ma, secondo me, richiedono una ricetta indovinata, che ne esalti le qualità organolettiche.
    @Manu e silvia: sono rimasta sorpresa anch'io dalla bontà della fonduta di pecorino, che si sposava a meraviglia con i carciofi. Logicamente bisogna stare molto attenti al sale nell'acqua di cottura della pasta e a quello sparso sui carciofi. Ne basta veramente poco.
    @terry: grazie. Stefano mi aveva suggerito un sugo di zucca e pasta di salame; idea suggestiva, che proverò il prossimo autunno.
    @fantasie: un nostro amico, ti parlo di parecchi anni fa, ci disse che per rendere più croccante e friabile la pasta della pizza occorreva aggiungere alla farina 0 una piccola percentuale di farina di soja. Io non ci ho mai provato, per irreperibilità di detta farina, ma credo che l'idea del kamut sia da tenere in considerazione. Ho fatto una ricerca in google per trovare il blog di Babs e ho visto: incredibile pensare che ho tenuto la pasta in dispensa per mesi e quando l'ho preparata un'altra persona ha avuto la stessa idea!
    Magie di internet!

    vi ringrazio e vi saluto con affetto
    a presto
    eu

    RispondiElimina
  6. buona la ricetta anche con la pasta normale direi.
    Piuttosto volevo chiederti - tu che sei della zona, magari sai la ricetta dell'Amor polenta e dove si compra la farina gialla fine?
    Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  7. ciao, Rayna. La ricetta dell'Amor Polenta la trovi qui. Per la farina di mais finissima, io la compravo presso la Riseria Tarantola, ad Albairate (Mi). Ora è da un po' che non ci passo e non so se la tengono ancora (devi chiedere del "macinufatto"); ti conviene fare una telefonata.

    Spero di esserti stata utile
    eugenia

    RispondiElimina
  8. vedo che non ha preso il link della riseria. Te lo ricopio:
    http://www.ritalba.com/

    RispondiElimina