Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 22 ottobre 2019

Un sabato di ottobre a casa di mamma

Un sabato uggioso, con una pioggia fine ma insistente. Decidiamo di andare a trovare la mamma e per non farla stancare, stante la veneranda età, preparo a casa il pranzo che cuocerò da lei.
Come primo, una teglia di 
CANNELLONI ALLA RICOTTA E SPINACI

Occorrente per una pirofila rettangolare di medie dimensioni:
Per i cannelloni:
una decina di sfoglie di pasta all'uovo per lasagne (Top Esselunga)
500 g di spinaci freschi
700 g di un mix di ricotta vaccina e di pecora
50 g di parmigiano grattugiato
60 g di formaggio "Scimudin" tagliato a dadini
Una besciamella fatta con 30 g di burro, 30 g di farina, 500 ml di latte, sale e noce moscata.

Ho scottato per pochi minuti gli spinaci in acqua bollente salata. Li ho strizzati benissimo e ripassati in padella con poco burro. Ho pre-lessato (1 minuto) le sfoglie di pasta all'uovo una acqua bollente salata. Le ho scolate e messe ad asciugare su un panno pulito. Ho passato allo schiacciapatate le due ricotte per renderle morbide. Le ho mescolate con una spatola, aggiungendo il parmigiano, un po' di sale e una grattata di noce moscata. Ho unito anche gli spinaci e il formaggio Scimudin a dadini. Ho farcito ogni sfoglia con un po' di ripieno, ricavando 20 cannelloni (per ogni sfoglia sii ottengono 2 cannelloni di medie dimensioni. Imburrata una pirofila, ho versato qualche cucchiaiata di besciamella sul fondo. Disposto i cannelloni su due file, li ho ricoperti con abbondante besciamella. Ho messo un paio di sfoglie a coprire il tutto, completando con poca besciamella, una spolverata di grana e fiocchetti di burro. In forno a 190 gradi per circa 30 minuti.


Come dessert, ho portato una nuova versione di crumble di mele, accompagnato da una crema inglese.


Nessun commento:

Posta un commento