Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 9 aprile 2011

Cusago in fiore 2011


Dal sito del comune di Cusago: Sabato 9 e domenica 10 aprile 2011 Cusago apre le porte a “Cusago in fiore”, la manifestazione florovivaistica dedicata agli amanti del verde organizzata da Proloco Cusago in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Nei prati antistanti l'antico Castello Visconteo, si daranno appuntamento vivaisti d'eccellenza provenienti da tutta Italia ma anche dalla Provenza e dall'Olanda.In contemporanea con “Cusago in fiore” domenica 10 aprile si svolgerà il tradizionale mercatino dell’antiquariato e dei prodotti biologici, che anima il centro storico di Cusago ogni seconda domenica del mese, mentre per tutta la durata della mostra sarà possibile visitare il cortile del Castello Visconteo, aperto eccezionalmente al pubblico per l’occasione.
Sono inoltre previsti altri eventi collegati alla manifestazione. Sarà presente la Scuola Agraria Parco di Monza che proporrà lezioni gratuite per gli adulti tenute da esperti giardinieri e utili e divertenti laboratori per i bambini. Date e orari di tutti gli appuntamenti sono contenuti nel programma
Si potrà visitare la mostra della pittrice Gianna Basso, presente a Cusago con una personale dal titolo: “I fiori simbolo nella pittura estremo-orientale, un'interpretazione contemporanea”.












Sono stata a Cusago oggi pomeriggio, verso le tredici, per una visita-lampo.Con un bellissimo cielo azzurro e una temperatura praticamente estiva è stato piacevole fare una rapida passeggiata e ammirare i numerosi stand degli espositori. Contrariamente a quanto pubblicato su alcuni giornali locali e anche sul sito del Comune, che prevedevano la loro presenza solo per domenica, c'erano già i banchetti del mercatino dell'antiquariato. Non ho idea se replicheranno domani, staremo a vedere.Ricordo che saranno aperti per tutta la giornata di domenica i punti di ristoro e i ristoranti.

6 commenti:

  1. L'esposizione d'evessere stata davvero bella! io sono stata a Cusago sabato sera, ma per un cocktail tra amici, quella piazza è troppo bella ... e ha un fascino particolare! Io l'adoro! C'erano gli stand chiusi, mi sei venuta in mente :D! Purtroppo io non ci sono andata baciii

    RispondiElimina
  2. le mostre di fiori sono speciali.
    bellissima la vostra!
    io ogni anno aspetto a gloria quella che fanno qui a firenze, dal 25 aprile al 1 maggio

    RispondiElimina
  3. @sonia: ci sono ritornata domenica pomeriggio. C'era tantissima gente ed un caldo quasi africano; se devo dire la verità, rimpiango le edizioni passate, in cui si ospitava la mostra "Giardini nel tempo". Mancavano i miei espositori preferiti: il Vivaio La Campanella di Cervarese S. Croce (PD), presente la settimana scorsa a CesanoB, la cappelleria Regge di Torino e l'azienda Anaïs, di Veronique Vienne, specializzata in fiori artificiali di alta gamma in grado di illudere gli occhi e anche il tatto, tanto sono simili a quelli naturali. Immagino che la forte affluenza di pubblico sia stata indice di successo della manifestazione ma, secondo me, si sarebbe dovuto curare di più la disposizione degli stands e la selezione degli espositori.
    @Gaia: conosco di fama la mostra di Firenze e ci proponiamo sempre di andarci (una buona occasione per andare a trovare i cognati e i nipoti fiorentini)ma poi arrivano sempre altri impegni e ci dobbiamo rinunciare. Aspetterò il tuo reportage.

    un abbraccio a entrambe
    a presto

    RispondiElimina
  4. Allora non mi sono persa molto :D

    RispondiElimina
  5. La mostra Giardini nel tempo mi pare così suggestiva nel nome, un peccato non averla riproposta.
    E così sei stata un po' delusa, mi spiace. Dalle foto sembra tutto così invitante, spero che per il prossimo anno siano più avvertiti, magari consigliati dallo stesso pubblico affezionato.
    Qui nella nostra valletta, dopo l'estate prolungatasi per non pochi giorni - diciamo così - lo scherzetto del sottozero si è fatto vivo: non brina, per fortuna, ma terra gelata sì. Superficialmente e per qualche ora il mattino. E tocca pure innaffiare, per via del vento continuo, che qui non scherza quando a disidratare.

    RispondiElimina
  6. @Claudia: davvero bizzarro il clima di questo primo scorcio di primavera:sabato e domenica scorsi con un caldo africano , ora si ritorna alle giacchette di lana e alle calze, con notevole diagio anche da paret delle piante. Le mie rose sono cresciute in maniera stupefacente; l'acero, nel giro di una settimana, h amesso tutte le foglie e la peonia è fiorita con qualche giorno di anticipo. E' vero, il vento di questi giorni prosciuga il terreno e noi, che abbiamo appena fatto posare il prato a rotoli, dobbiamo continuamente innaffiare. Sai perché sono rimasta delusa? Mi aspettavo di ritrovare i signori del Vivaio La Campanella: avevo messo gli occhi su una di quelle rose Meilland della collezione "rose dei pittori"; non l'avevo comprata a CesanoB proprio perché pensavo esponessero anche Cusago la settimana seguente e invece no. Poi, ripensandoci bene, mancava anche una ditta che produce originali sostegni in acciaio e ferro zincato per rose, pomodori,etc.
    Siamo loro clienti e, magari, ci sarebbe scappato qualche altro acquisto.
    Solitamente, quelli della Proloco di Cusago vengono a leggere il blog e spero prendano nota dei miglioramenti da apportare alla prossima edizione.
    Come mi piacerebbe venire a trovarti nella tua bella casetta in montagna! Avete ancora la gatta?

    RispondiElimina