Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 11 luglio 2009

Pesche Eugenia

Un'altra ricetta di Auguste Escoffier, questa volta dedicata alla moglie di Napoleone III, l'imperatrice Eugenia.





Scegliere delle pesche mature al punto giusto. Togliere il nocciolo con delicatezza, eliminare la pelle e disporle in un timballo alternate a delle fragoline di bosco. Innaffiare con qualche cucchiaiata di kirsch e di maraschino, coprire il timballo e tenere sul ghiaccio per un'ora. Al momento di servire, coprire le pesche con uno zabaglione allo champagne molto freddo.

fonte: Guida alla Grande Cucina-Auguste Escoffier-Il maestro della cucina classica Franco Muzzio Editore novembre 1990







Annota bene: io, che non sono imperatrice, mi sono accontentata di uno zabaglione freddo fatto con Marsala stravecchio, addizionato a panna montata, ed è stato un gran bell'accontentarsi.

4 commenti:

  1. quello che dico sempre anch'io... ;DDD
    un abbraccio
    eu

    RispondiElimina
  2. Non sarai l'imperatrice Eugenia, ma queste pesche qui mi sembrano ottime!

    RispondiElimina
  3. Cara Marina, le pesche sono davvero buone e confermano una mia teoria: le cose semplici sono quelle che regalano più gioia al palato.

    grazie della visita
    un abbraccio e a presto
    eugenia

    RispondiElimina