Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 13 luglio 2009

Cake ai pomodori, feta e semi di zucca

La ricetta è sul numero di luglio-agosto di Cuisine et Vins de France, all'interno di un ampio servizio intitolato "Gustate l'estate", ricco di idee golose. La preparazione è ottima se gustata tiepida. L'unica variante apportata è stata quella di sostituire i pomodorini ciliegia con dei pomodori pizzutello tagliati in quarti.



150 g di feta
6 pomodori varietà Pizzutello
8 falde di pomodoro secco sott'olio
2 cucchiaiate di semi di zucca tostati
250 g di farina
2 pizzichi di sale
1 bustina di lievito per torte salate
4 uova
1 dl di latte
4 cucchiai d'olio d'oliva
2 cucchiai di tapenade
6 foglie di basilico
burro e pangrattato per lo stampo

Preriscaldare il forno a 180°C. Imburrare e cospargere di pangrattato (o semolino) uno stampo rettangolare da cake. Lavare e asciugare i pomodori. Tagliarli in quarti (a metà se trattasi di ciliegini), cospargerli con poco sale fino e lasciarli a sgocciolare, dentro un colapasta, per qualche minuto. Ridurre la feta a cubetti. Sgocciolare i pomodori secchi e tagliarli a pezzetti.Tagliare alla julienne le foglie di basilico. Mettere in una bacinella la farina, setacciata con il lievito e il sale. Battere brevemente le uova e aggiungerle alla farina. Cominciare a mescolare, poi versare poco a poco l'olio e il latte. Incorporare, con l'aiuto di una spatola flessibile, la feta, il basilico, i pomodori secchi e una cucchiaiata di semi di zucca. Asciugare i pomodori freschi dentro un foglio di carta da cucina e mescolarli delicatamente all'impasto. Versare la metà della preparazione dentro lo stampo, cospargere con un cucchiaio di tapenade e ricoprire con il resto. Decorare con l'altro cucchiaio di tapenade e i semi di zucca rimasti. Infornare per circa 40'. Sformare su una gratella e servire tiepido o freddo, accompagnato da un'insalata verde o da un'insalata di pomodori al basilico.



8 commenti:

  1. che bello vederlo preparare lì sul tavolo e poi fiorire!

    ps: che begli abbinamenti!i fiori di zucca adorabili!

    RispondiElimina
  2. Ottima davvero l'idea di aggiungere i semi di zucca tostati, me la sono copiata per benino, grazie!!

    RispondiElimina
  3. E' una ricetta magnifica, la faro' certamente.

    A presto,
    Federica

    RispondiElimina
  4. Deve essere di un profumato.
    Me la segno anche io..da fare al più presto.
    Grazie.

    RispondiElimina
  5. ottima e colorata: complimenti!

    RispondiElimina
  6. @ papavero: ciao, carissima! Mi piace fotografare passo-passo perché ho sempre la sensazione di non essere abbastanza chiara nell'esposizione della ricetta.
    @ Barbara: ciao! Sì, è una buona idea quella dei semi. Aggiungono un tocco di croccantezza che non guasta. Di solito, facevo i cakes con stesse dosi di farina ma solo 3 uova; devo dire che l'aggiunta di un quarto è indovinata: la consistenza se ne avvantaggia. Ero dubbiosa anche sul basilico alla julienne, invece si è mantenuto perfettamente e aggiunge una gradevole nota di colore.
    @ fedeccino: grazie. Le ricette francesi sono sempre una garanzia in questo genere di preparazioni.
    @ Michela: ciao, Michela come stai?
    La torta è molto comoda anche da portare in spiaggia, come merenda dei bambini. Se il gusto della tapenade ti sembra troppo forte per i bambini, puoi sostituirla con delle olive verdi o nere.
    @lefrancbuveur: ciao! Da quanto tempo non passso a trovarti! Rimedierò quanto prima.


    Grazie a tutti
    un abbraccio
    eu

    RispondiElimina
  7. Ho tutto in casa, fantastico!
    Stasera la preparo!
    Grazie come sempre
    :-)
    Roberta
    Bologna

    RispondiElimina
  8. Ciao, cara Roberta. Hai in ballo un'altra cena? ;)
    Buona fortuna!
    un abbraccio
    eu

    RispondiElimina