Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 14 maggio 2008

Filetti di branzino alle mandorle

Una delle mie figlie sta leggendo il libro "Le francesi non ingrassano", volumetto che vorrebbe insegnare, a noi italiane, a perdere qualche chilo senza rinunciare a piatti gustosi e ben presentati. La filosofia dell'autrice sarebbe pressapoco questa: si può mangiare di tutto, purché il cibo venga preso in piccole dosi e si compensi, eventualmente, un pasto troppo abbondante con uno molto parco. Contagiata da questo pensiero, la ragazza si è messa a spignattare con entusiasmo, elaborando alcuni piatti interessanti.

per quattro persone
4 filetti di branzino
1 cucchiaio di burro
2 cucchiai di olio extravergine
sale e pepe bianco
il succo di 1 limone
prezzemolo tritato
40 g di mandorle a fette
Far tostare in un padellino antiaderente le mandorle e tenerl eda parte. In un'altra padella antiaderente, far scaldare il burro e l'olio; adagiarvi i filetti di pesce con la parte della pelle rivolta verso l'alto. Cuocere qualche minuto per lato, salare e pepare. Trasferire i filetti in un piatto da portata caldo, coprendoli con un foglio di alluminio. Versare il succo di limone nel fondo di cottura, far scaldare per qualche secondo, muovendo la padella per amalgamare la salsa. Allungare, eventualmente, con pochissima acqua bollente.Versare sui filetti e guarnire con il prezzemolo tritato e le mandorle tostate.

2 commenti:

  1. Un blog molto bello con ottime ricette !
    Perché hai scelto il nome in francese ?

    RispondiElimina
  2. Grazie, totirakapon. La risposta al tuo quesito la trovi qui. A presto
    eu

    RispondiElimina