Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 9 febbraio 2012

Zuppa di baccalà

Non è da molto che ho scoperto questo modo di cucinare il baccalà, ma devo dire che è diventato uno dei miei preferiti. In queste fredde sere d'inverno è davvero piacevole trovare conforto in una zuppa nutriente e saporita come questa; la si può ulteriormente arricchire con l'aggiunta di pasta corta (diminuendo la quantità di patate) oppure introducendo, sempre al posto delle patate, dei legumi lessati a parte, tipo ceci o fagioli cannellini.

Ingredienti per 4 persone:

1 gambo di sedano
1 cipolla dorata
1 spicchio d'aglio
4 pomodori pelati
400 g circa di patate
1 foglia di alloro
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine
sale, peperoncino o Piment d'Espelette (io uso quest'ultimo, è meno aggressivo)
350 g di filetto di baccalà (già ammollato)
prezzemolo tritato
fettine di pane

Generalmente compro il filetto di baccalà (già ammollato) la mattina per cucinarlo la sera e, nel frattempo, lo pongo in una bacinella colma di acqua fresca. A tempo debito, lo asciugo molto bene, elimino pelle ed eventuali lische, lo taglio a dadi delle stesse dimensioni delle patate. In un bel tegame faccio appassire, in un paio di cucchiai di olio extravergine, la cipolla, il sedano e lo spicchio d'aglio tritati. Aggiungo poi i pelati, tritati al coltello, e il peperoncino; faccio insaporire per 5 minuti. Nel frattempo, scaldo il vino e lo aggiungo al sugo. Dopo 5 minuti unisco le patate (pelate e tagliate a dadini),un litro di acqua bollente e la foglia di alloro. Insaporisco con un po' di sale grosso. Faccio cuocere per 20 minuti, poi aggiungo il baccalà e continuo la cottura per circa un quarto d'ora. Elimino la foglia d'alloro e completo la zuppa con una manciata di prezzemolo fresco tritato. Metto nelle fondine, decorando con un paio di fette di pane tostato e un giro d'olio.




8 commenti:

  1. Come un chowder rosso...molto bella la ricetta! Vado alla ricerca del baccala....abbracci dal freddo ponente, P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Puddin. Fammi sapere se ti e' piaciuta la zuppa.
      un abbraccio
      eu

      Elimina
  2. una gran bella ricetta è tanto che non uso il baccalà, appena l'ho visto ho pensato alla verisone con i ceci e non so perchè, complimenti una bella proposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmine, proprio ieri ho visto una ricetta di baccala' con i ceci che sembra gustosissima. Proviene dall'Enoteca Pinchiorri di Firenze e mi sa che uno dei prossimi giorni provo a farla. Ti faro' sapere...
      Grazie della visita e a presto

      Elimina
  3. Sento l'odore di questa zuppa attraverso lo schermo,sicuramente buonissima.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Si', Mariabianca, e' una zuppa gustosa e profumata, molto indicata con questi freddi. A volte non ho voglia di stare a cucinare il baccala' in maniera troppo complicata e questo metodo e' semplice e voloce.
    Grazie della visita.
    un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. Da quanto non la mangio... mi hai messo voglia! Spero di trovare presto un buon baccalà ammollato, cosi' rimedio... grazie dell'ispirazione!

    RispondiElimina
  6. Ciao Teresa, benvenuta! Grazie a te per il gentile commento; spero di avere, prossimamente, buone nuove sulla tua zuppa.
    A presto

    RispondiElimina