Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 30 marzo 2018

Biscotti pasquali di Sedgemoor (Sedgemoor Easter Biscuits)

Questi dolcetti pasquali sono originari di Sedgemoor, nel Somerset, nel sud-ovest dell'Inghilterra. Sono biscotti fatti con una pasta frolla delicatamente aromatizzata alle spezie, arricchiti con una manciata di ribes macerato nel brandy e ricoperti da una spessa glassa di zucchero; di solito sono consumati in occasione della Pasqua, insieme alle uova di cioccolato. Tradizione vuole che vengano legati con un nastrino in gruppi di tre, per rappresentare la  Santissima Trinità. Ho scoperto la ricetta per caso, sfogliando su FB le pagine del New York Times, sezione Cucina. Il testo diceva che e' un adattamento di quella  pubblicata sul libro "Good Things in England: A Practical Cookery Book for Everyday Use" pubblicato da Florence White nel 1932, e anch'io ho apportato qualche variante, arrotondando il peso delle farine e sostituendo il ribes con dei mirtilli rossi  disidratati. 


BISCOTTI PASQUALI DI SEDGEMOOR

Ingredienti per circa 26 biscotti
50g di mirtilli rossi disidratati
2 cucchiai di brandy
100g di farina integrale
100g di farina 00
un pizzico di sale
113g di burro, leggermente ammorbidito
100g (meglio 80g) di zucchero semolato
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 di cucchiaino di noce moscata, grattugiata
1/4 di cucchiaino di pimento in polvere
1 uovo, leggermente sbattuto
1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
Per la glassa
140g di zucchero a velo
2 cucchiai di acqua
1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Procedimento
Mettere i mirtilli in una ciotolina, coprirli con il brandy e tenerli da parte. Versare le farine e il sale nel mixer. Dare qualche colpo ad intermittenza per mescolare gli ingredienti. Tagliare il burro a dadini, aggiungerlo nel mixer e frullare a bassa velocità, per pochi secondi, fino a quando si  formerà un impasto granuloso. Mescolare lo zucchero con le spezie e aggiungerlo nel mixer. Frullare per pochi secondi. Infine, unire l'uovo, leggermente sbattuto con l'estratto naturale di vaniglia, frullando ancora brevemente. Ammassare l'impasto su un piano leggermente infarinato, aggiungendo i mirtilli. Stendere, tra due fogli di carta forno, in una sfoglia alta circa 1 cm e far rassodare in frigo per  3 ore. Trascorso questo tempo, preriscaldare il forno a 180 gradi. Ritagliare i biscotti con uno stampino, possibilmente dai bordi scannellati, di 6 cm di diametro. Disporli su una placca rivestita di carta forno e cuocerli per circa 20-25 minuti, fino a quando diventeranno leggermente dorati. Nel frattempo, preparare la glassa, mescolando lo zucchero a velo con l'acqua e l'estratto naturale di vaniglia, ottenendo un impasto denso. Spennellare la glassa sui biscotti ancora caldi e far raffreddare su una griglia. Se lo si desidera, avvolgere i biscotti in gruppi di tre, legandoli con un nastrino colorato. 

4 commenti:

  1. Bellissimi, Eugenia, grazie! Li inserisco tra quelli da consumare durante la colazione di Pasqua 😉

    RispondiElimina
  2. bela cosa hai scovato eu. + ho appena controllato: la versione originale non ha la glassa
    buona... a questo punto direi.. buona pasquetta. ciao, ste

    RispondiElimina
  3. Avevo visto anch'io. Tra l'altro, diminuirei di un 20g la dose di zucchero nei biscotti per bilanciare il dolce della glassa. A presto!

    RispondiElimina