Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 27 giugno 2008

Crostini al salmone affumicato

Questi crostini hanno ottenuto un grande successo tra i miei familiari. Credo che la particolarità risieda nel perfetto accordo tra la crema di formaggio aromatizzata al limone ed erbe fresche, la sapidità del salmone affumicato e la croccantezza del pane tostato.





100 g di salmone selvaggio affumicato
100 g di robiola Osella
1 scalogno
1 limone non trattato
qualche foglia di prezzemolo
le foglie di 1 rametto di dragoncello
pepe bianco del mulinello
pane tipo ciabatta o francese

Estrarre il salmone affumicato dalla sua confezione almeno dieci minuti prima del servizio. Lavare il limone e grattugiarne la buccia fino ad ottenerne l'equivalente di un cucchiaio da minestra. Lavare, asciugare e tritare finemente le erbe. Tritare finemente anche lo scalogno. Riunire, in una ciotolina, tutti gli ingredienti, profumando con un giro di pepe bianco. Affettare il pane e tostarlo leggermente su entrambi i lati. Quando si sarà intiepidito, spalmarlo con la crema e deporvi sopra le fettine di salmone.

6 commenti:

  1. tre ricette perfette per l'estate
    copiate per i biorni del benessere
    grazie
    amalteo del lago di como

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gasp! Amalteo, scusa ma mi sono accorta solo adesso del tuo gentile commento. grazie mille.

      Elimina
  2. La grandezza...della semplicità!!! gnam!

    RispondiElimina
  3. Precisina, grazie mille anche a te e scusa del ritardo MOSTRUOSO! Non so come, ma a volte mi sfuggono le risposte ai post. Sono veramente mortificata, quattro anni di ritardo sono un'enormita'. Sorry.

    RispondiElimina
  4. occasione per dirti che ora sono qui: http://traccesent.com/
    ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie, Paolo. Ho subito aggiornato il blogroll.
    Buon fine settimana.
    PS magnifica Nina Simone!

    RispondiElimina