Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 13 aprile 2008

Ul braschìn



Aggiungere alla pasta di pane ingredienti come frutta secca o fresca, burro, qualche uovo e un po' di zucchero era prassi frequente nella cucina lariana di un tempo. Ul braschin (da brace- perché una volta veniva cotto direttamente sulla brasca ricoperta di cenere del camino) non è altro che pasta lievitata arricchita da uvetta secca, ammollata in acqua tiepida e ben asciugata, stesa nella teglia, spolverata di zucchero semolato e cotta in forno caldo. Che piacevole sorpresa sorseggiare il tè a casa della mamma e vedermi presentare davanti un pezzo di braschin!

3 commenti:

  1. Queste sono le cose che piaccino veramente a me!Semplicità e sapori d'una volta..
    Bellissimo0 il tuo blog!Complimenti
    saretta

    RispondiElimina
  2. ah, me lo stavo perdendo, non sia mai! ricordarsi: BRASCHIN :)

    RispondiElimina
  3. e come diceva quel tale: in vendita solo nelle migliori panetterie :)

    RispondiElimina